Giovanni Battista Buonamente

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Giovanni Battista Buonamente (Mantova, 1595 circa – Assisi, 1642) è stato un compositore e violinista italiano, attivo nel primo periodo di diffusione del barocco.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Musicista della famiglia dei Gonzaga, nei primi anni della sua carriera fu evidente l'influenza musicale di Salomone Rossi e di Claudio Monteverdi.

Dal 1626 al 1630 assunse il ruolo di musicista di camera e di compositore imperiale alla Hofkapelle di Vienna. Durante il 1627 partecipò come musicista ai festeggiamenti dell'incoronazione di Ferdinando II a Praga.

Rientrato in Italia nel 1632, lavorò come violinista alla chiesa della "Madonna della Steccata" di Parma e quattro anni dopo divenne maestro di cappella nella chiesa di San Francesco di Assisi.

Compose musiche strumentali tra le quali oltre 160 opere sacre, sette libri di sonate a tre, e uno di musiche da uno a quattro violini.

Buonamente portò a Vienna lo stile musicale mantovano ispirato alla scuola veneziana. Il suo stile violinistico fu considerato tecnicamente ardito dai suoi contemporanei.[1]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Il quarto libro de varie de sonate, sinfonie, gagliarde, corrente, e brandi per sonar con due violini & un basso di viola (Venezia, 1626)
  • Il sesto libro di sonate et canzoni ... (Venezia 1636)
  • Il settimo libro di sonate, sinfonie ... (Venezia, 1637)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ "Le Muse", De Agostini, Novara, 1964, Vol.II, pag.486

Controllo di autorità VIAF: 66651196 LCCN: n87142355