Giovanni Alberto II di Meclemburgo-Güstrow

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Giovanni Alberto II di Meclemburgo-Güstrow (Waren, 5 maggio 1590Güstrow, 23 aprile 1636) fu duca Meclemburgo-Güstrow dal 1603 al 1608 e dal 1631 fino alla morte.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Giovanni Alberto era figlio di Giovanni VII di Meclemburgo-Schwerin e della moglie Sofia di Holstein-Gottorp.

Alla morte del padre, essendo ancora minorenne, fu posto col fratello Adolfo Federico sotto la tutela dello zio Carlo di Meclemburgo-Schwerin e di Ulrico III. Nel 1608 iniziarono a governare entrambi sul ducato. Alla morte dello zio Carlo, avvenuta nel 1610, ottennero anche i territori del Meclemburgo-Güstrow. Con la divisione dei territori, avvenuta nel 1621, Giovanni Alberto ottenne il Meclemburgo-Güstrow.

Tentò di essere neutrale nella Guerra dei Trent'anni, come anche il fratello, ma segretamente aiutava il re Cristiano IV di Danimarca. Il suo regno fu rovesciato e il ducato fu controllato da Alberto di Wallenstein. Nel 1631 Giovanni Alberto venne restaurato dagli svedesi e così poté tornare a governare.

Matrimoni e discendenza[modifica | modifica sorgente]

Giovanni Alberto si sposò tre volte.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Duca di Meclemburgo-Güstrow Successore
Ulrico III 1603-1628 Alberto di Wallenstein I
Alberto di Wallenstein 1631-1636 Gustavo Adolfo II

Controllo di autorità VIAF: 47128772

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie