Forpus passerinus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Pappagallino groppaverde
Forpus passerinus-Venezuela-8a.jpg
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Aves
Ordine Psittaciformes
Famiglia Psittacidae
Sottofamiglia Arinae
Genere Forpus
Specie F. passerinus
Nomenclatura binomiale
Forpus passerinus
(Linnaeus, 1758)

Il pappagallino groppaverde (Forpus passerinus Linnaeus, 1758) è un uccello della famiglia degli Psittacidi.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Come gli altri Forpus ha colore base verde, con sfumature azzurre su testa e groppone e remiganti blu nel maschio e verdi nella femmina. La totale assenza del colore blu nella femmina è l'evidente dimorfismo sessuale. Il becco e le zampe sono rosate, l'iride bruno scuro. Si presenta in cinque sottospecie:

  • F. p. passerinus, sottospecie nominale;
  • F. p. viridissimus, con il verde molto più scuro della sottospecie nominale;
  • F. p. cyanophanes, simile al viridissimus, ma con più azzurro sul capo e blu sulle ali;
  • F. p. cyanochlorus, simile alla sottospecie nominale ma con il verde più tendente al giallo;
  • F. p. deliciosus, con il maschio simile alla sottospecie nominale, mentre la femmina ha una mascherina facciale giallo-verde ben visibile.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

È distribuito in Guyana, nell'ovest della Colombia, nella parte meridionale del bacino del Rio delle Amazzoni ed è stato introdotto su alcune isole (Barbados, Giamaica, Trinidad e Tobago). In cattività è piuttosto diffuso.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Abita le zone aperte e le savane, le boscaglie lungo i corsi d'acqua fino a 1800 metri di quota. Timido e riservato si raggruppa in colonie anche di una cinquantina di individui che si muovono insieme alla ricerca di cibo. Nidifica a coppie isolate in cavi di alberi, dove la femmina depone 3-6 uova che vengono incubate per 21 giorni. I piccoli si involano attorno alle 5 settimane dalla schiusa.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli