Flauto basso

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Flauto basso
Bass Flute.JPG
Flauto basso.
Informazioni generali
Invenzione XIX-XX secolo
Classificazione Aerofoni labiali
Famiglia Flauti traversi
Utilizzo
Musica galante e classica
Musica contemporanea

Il flauto basso è il basso della famiglia dei flauti. Legge in chiave di do, un'ottava sotto il flauto traverso.

Data la lunghezza del tubo (circa 146 cm), ha solitamente forma a "J". Generalmente è usato solo in formazioni di flauti, visto che in un'orchestra sinfonica la sua voce rischia di essere coperta da quella di strumenti più sonori.

Altri usi del termine[modifica | modifica sorgente]

Una flautista che suona il flauto basso.

Prima della metà del XX secolo, con il termine "flauto basso" talvolta, specie in Gran Bretagna, si indicava il flauto contralto (un esempio è il flauto basso in sol ne I pianeti di Holst).

Estensione e costruzione[modifica | modifica sorgente]

L'estensione dello strumento va dal Do2, un'ottava sotto il Do centrale, al Do5, due tagli addizionali sopra il rigo in chiave di violino. La parte del flauto basso è scritta un'ottava sopra il suono reale, come la tipica estensione del flauto traverso (Do3-Do6). Le note scritte sopra il La6 non sono impiegate spesso, sono difficili da suonare e hanno un'intonazione imprecisa, in quanto i costruttori non assottigliano il corpo del flauto nella curva, causando problemi di intonazione nelle note dal Re6 in su, che risultano crescenti. L'esecutore può suonarle intonate agendo sull'emissione o usando diteggiature alternative.

I flauti bassi hanno un trombino in Do, e non in Si come altri flauti. Il tubo più corto rende più rapida la risposta dello strumento e più brillante il suono, rendendolo più vivo. Rende anche lo strumento più leggero.

I flauti bassi sono spesso fabbricati con il corpo in argento laccato e la testata estraibile. Molti bassi hanno le chiavi dei trilli che permettono di stabilizzare alcune note del registro centrale altrimenti instabili, così come di eseguire trilli non producibili in altro modo. I bassi Kotato hanno risolto il problema del peso progettando un'asta di grafite con viti nel lato inferiore dello strumento, che poggia sulla sedia fra le gambe dello strumentista. Altri costruttori hanno aggiunto un supporto per il pollice della mano sinistra che aiuta alcuni musicisti nel controllo fisico dello strumento.

Repertorio[modifica | modifica sorgente]

Molti compositori hanno già scritto per il flauto basso, come Katherine Hoover (Two for Two), Bill Douglas (Karuna), Mike Mower (Obstinato e Scareso), Sonny Burnett (Stone Suite), Catherine McMichael (Baikal Journey), Ennio Morricone (Secrets of the Sahara), Luca Lombardi (Schattenspiel 1983, Lucrezio 1998 per soprano, flauti e orchestra, Flatus 1999) e Adriano Guarnieri ("Ostinato n. 2" per flauto basso e videoclip "2005", "Ein Lied an Gott" per soprano, flauto basso (anche ottavino), 2 organi, perc. e gruppo cameristico "1982", "…del mare infinito" per flauto basso "2004"). Ethers, di Tristan Murail, è scritto per flauto basso solista e piccolo ensemble, il Paper Concerto for Paper Instruments and Orchestra di Tan Dun ha un'importante parte per questo strumento.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Peter van Munsterand: Repertoire Catalogue for Piccolo, Alto Flute and Bass Flute, Roma: Riverberi Sonori, 2004 - Un'ampia lista di repertorio per flauto basso e flauto contrabbasso
  • The Alto and Bass Flute Resource Guide pubblicato da Falls House Press, repertorio scelto e ordinato per livello di abilità, con brevi descrizioni ed informazioni sui bassi.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]