Fiume Yalu

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Ponti sul fiume Yalu tra la Corea del Nord e Dandong

Il fiume Yalu (cinese) o fiume Amnok (coreano) forma parte del confine fra la Cina e la Corea del Nord. I due nomi in cinese e coreano sono le diverse pronunce degli stessi caratteri cinesi (鴨綠江 -- semplificati, 鸭绿江) rappresentanti la parola Yalu ula in mancese.

La sorgente si trova a circa 2500 m sul mare sulla montagna Baitou nei monti Changbai. Dopo 791 km il fiume sfocia nella Baia di Corea fra le città di Dandong in Cina e Sinuiju nella Corea del Nord. Il bacino dello Yalu misura circa 30,000 km²

Storicamente il bacino dello Yalu appartenne al regno di Koguryo (Goguryeo), uno dei tre regni coreani classici.

Lo Yalu fu anche scena di varie battaglie storicamente importanti, compresa la battaglia navale dello Yalu, il 17 settembre 1894, parte della Prima guerra sino-giapponese, e la battaglia dello Yalou, dal 30 aprile al 1º maggio 1904, parte della Guerra russo-giapponese. Durante la Guerra di Corea il bacino dello Yalu fu scena di battaglie, e quasi tutti i ponti sullo Yalu furono distrutti nel corso del conflitto, lasciando solo il ponte che collegava Dandong a Sinuiju.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]