Equus hemionus hemippus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Asino selvatico siriano
SyrianWildAss-London Zoo.jpg
Equus hemionus hemippus
Stato di conservazione
Status iucn3.1 EX it.svg
Estinto (1928)
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Ordine Perissodactyla
Famiglia Equidae
Genere Equus
Sottogenere Asinus
Specie E. hemionus
Sottospecie E. h. hemippus
Nomenclatura binomiale
Equus hemionus hemippus
Geoffroy, 1855

L'asino selvatico siriano (Equus hemionus hemippus) era un asino selvatico di ridotte dimensioni, 90 cm fino al garrese, estintosi nel 1928. Il territorio di questo asino selvatico comprendeva la Siria la Palestina, Arabia e la Mesopotamia.

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

Già presente in epoca remote (si racconta che esistessero dei bassorilievi raffigurante tale specie intorno al 650 a.C. rinvenute a Ninive, Antica Assiria, Il viaggiatore italiano Della Valle fornì la descrizione di un «piccolo onagro o asino selvaggio» in cattività a Bassora, Iraq meridionale, nel 1625 e l'archeologo inglese di Ninive, Sir Austen Henry Layard, raccontava 280 anni dopo che un beduino «cresceva i puledrini mettendo il latte sui loro denti... Erano di color fulvo chiaro-quasi rosa e gli arabi ne mangiavano sempre la carne»[1].

Lo zoologo tedesco T. Aharoni riportava: «Gli spostamenti delle truppe dei beduini durante la Grande Guerra e le incursioni più recenti delle tribù dei Wahabi... hanno spinto sempre più questi meravigliosi esemplari, amanti della libertà, verso il cuore del deserto. Appaiono così di rado che oggi la maggior parte delle tribù di beduini afferma di non vederli da anni»[1].

L'ultimo esemplare fu visto nell zoo di Schonbrunn nel 1928. Otto Antonius nel 1937, scriveva sulla specie estinta: «Non poteva resistere alla potenza delle armi moderne nelle mani dei nomadi, e la sua velocità, per quanto fosse grande, non era sufficiente a fuggire dai veloci mezzi a motore moderni, che andavano sostituendo le carovane di cammelli del Vecchio Testamento»[1].

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Ronald M. Nowak, Walker's Mammals of the World sixth edition

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Syrian Wild Ass (Asinus hemionus hemionus) [1]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi