Epeneto di Cartagine

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sant'Epeneto vescovo

Primo vescovo di Cartagine

Nascita Efeso,  ?
Morte Cartagine, 30 luglio  ?
Venerato da Chiesa Cattolica, Chiesa Greco-ortodossa
Ricorrenza 30 luglio

Epeneto di Cartagine (in greco Ἐπαινετός; Efeso, I secoloCartagine, 30 luglio I secolo) è stato, secondo alcune tradizioni non confermate storicamente, il primo vescovo di Cartagine.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Sant'Epeneto è nato ad Efeso dove si è convertito. San Paolo lo ricorda come il primo convertitore dell'Asia (provincia romana) e come primo vescovo di Cartagine. Egli compare nella lista dei settanta apostoli. Epeneto è morto il 30 luglio a Cartagine.

Culto[modifica | modifica sorgente]

La Chiesa Cattolica lo ricorda il 30 luglio mentre la Chiesa greco-ortodossa il 4 gennaio.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]