Enrico di Montpensier

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Enrico di Montpensier

Enrico di Borbone-Vendôme-Montpensier (Mézières-en-Brenne, 12 maggio 1573Parigi, 27 febbraio 1608) fu duca di Montpensier, delfino d'Alvernia, principe sovrano delle Dombes e signore di Châtellerault dal 1592 alla sua morte. Era figlio di Francesco di Montpensier e Renée d'Angiò-Mezières.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Blasone

Portò il titolo di principe delle Dombes fin da prima della morte di suo padre; combatté gli uomini della Lega cattolica, in particolare, a partire dal 1590, Filippo Emanuele di Lorena, duca di Mercœur, da cui fu battuto a Craon nel 1592.

In seguito fu nominato governatore della Normandia e si occupò della riconquista della regione per ordine del re Enrico IV di Francia, suo lontano cugino. All'assedio di Dreux rimase ferito gravemente, ma si salvò. Nel 1596 combatté con Enrico IV gli spagnoli in Artois; nel 1600 partecipò alla campagna di Savoia.

Sposò nel 1597 la duchessa Enrichetta Caterina di Joyeuse, figlia del duca di Joyeuse Enrico e di Catherine de Nogaret. Enrico ed Enrichetta ebbero una sola figlia, Maria, che diverrà duchessa di Montpensier e sposerà Gastone di Francia, duca d'Orléans, figlio di Enrico IV.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Duca di Montpensier, Delfino d'Alvernia Successore
Francesco 1592-1608 Maria

Controllo di autorità VIAF: 26932876 LCCN: nr93003086