Luigi III di Montpensier

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Luigi di Borbone-Vendôme

Luigi di Borbone-Vendôme (Moulins, 10 giugno 1513Champigny, 20 settembre 1582) fu delfino d'Alvernia e duca di Montpensier (Luigi III). Era figlio di Luigi di Borbone-Vendôme, principe di La Roche-sur-Yon, e di Luisa di Borbone-Montpensier, duchessa di Montpensier.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Partecipò a numerose campagne contro Carlo V, durante le quali, nella battaglia di San Quintino del 1557 fu schiacciato dal suo cavallo e fatto prigioniero dal nemico. Inizialmente favorevole alla causa protestante, grazie anche all'influenza di sua moglie, cambiò alleanza nel 1561 dopo aver ereditato dalla madre il Ducato di Montpensier. Nel 1562 venne nominato governatore di Turenna e d'Angiò e incaricato di intraprendere una campagna contro gli ugonotti.

Matrimoni e figli[modifica | modifica sorgente]

Sposò nel 1538 Jacqueline de Longwy, contessa di Bar-sur-Seine (morta a Parigi nel 1561), figlia di Jean IV de Longwy, barone de Pagny, e di Jeanne d'Angoulême, figlia illegittima di Carlo di Valois e quindi sorellastra di Francesco I di Francia. Luigi e Jacqueline ebbero:

Sposò in seconde nozze Caterina di Lorena, sorella di Enrico di Guisa. Da Caterina non ebbe figli.

Predecessore Delfino d'Alvernia Successore
Carlo 1538-1582 Francesco
Predecessore Duca di Montpensier Successore
Luisa 1561-1582 Francesco

Controllo di autorità VIAF: 15202389 LCCN: n88277075

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie