Elephantulus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Elephantulus
Immagine di Elephantulus mancante
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Classe Mammalia
Infraclasse Eutheria
Superordine Afrotheria
Ordine Macroscelidea
Famiglia Macroscelididae
Genere Elephantulus
Thomas e Schwann, 1906

Elephantulus (Thomas e Schwann, 1906) è un genere di mammiferi della famiglia dei Macroscelididae.

Sistematica[modifica | modifica wikitesto]

Comprende le seguenti specie:

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Questo genere contiene le specie più piccole di toporagno elefante: la lunghezza del corpo, testa inclusa, può variare da 9 a 15 cm., quella della coda tra 8 e 17 cm. e il peso tra 25 e 60 g. Il colore del dorso varia dal giallo-grigio al bruno-rossastro, mentre il lato ventrale è più chiaro, biancastro o grigio chiaro. lI muso è lungo e mobile come negli altri generi della famiglia. Caratteristiche di questo genere sono le orecchie relativamente lunghe.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

La dieta consiste quasi esclusivamente di insetti e in particolare di formiche e termiti. Sono animali territoriali, che marcano il territorio con le secrezioni di apposite ghiandole. Vivono usualmente in coppia, ma in qualche caso sono stati osservati gruppi costituiti di più famiglie. L'attività è diurna. Non scavano tane, ma usano quelle di altri animali, in genere roditori.

La maturità sessuale è raggiunta in 50 giorni. L'aspettativa di vita in natura si pensa non superi i due anni, mentre in cattività è stata osservata una longevità di quasi nove anni.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Nove delle 10 specie vivono nell'Africa meridionale ed orientale. Elephantulus rozeti è la sola specie nordafricana. Gli habitat variano dalla steppa alla savana, alle zone semidesertiche. Il terreno roccioso è preferito.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]