Edoardo Chiossone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Edoardo Chiossone

Edoardo Chiossone (Arenzano, 1833Tokyo, 11 aprile 1898) è stato un professore di disegno ed un incisore italiano.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nacque ad Arenzano, in provincia di Genova, nel 1833. Compì gli studi presso l'Accademia Ligustica di Belle Arti di Genova, diventando professore di disegno e incisione nel 1855. Già durante gli anni di studio mostrò fini doti artistiche.

Partito da Genova - la città che, a Villetta Dinegro, intitolerà al suo nome il Museo d'Arte Orientale - si impiegò dapprima a Firenze nella Banca Nazionale del Regno d'Italia ma successivamente si trasferì in Inghilterra e quindi in Germania, lavorando nelle industrie Donforf-Naumann di Francoforte sul Meno per cercare di perfezionare le tecniche di incisione e stampa dei valori.

Fu il direttore dell'Officina Carte e Valori del Ministero delle Finanze giapponese, arrivò quindi a Tokyo nel 1875. Prestò servizio sino al 1891, incise più di 500 lastre di francobolli, banconote, titoli di stato e bolli di monopolio.

Lavorò anche per la Perdurante Fragranza della Gloria Nazionale, una monumentale rassegna curata e stampata dall'Insatsu Kyoku, edita tra il 1880 ed il 1883 in quattordici volumi. Suoi dipinti in quell'epoca avevano come soggetti l'imperatore Meiji e l'imperatrice Shōken, tuttora esposti nel Meiji Kinenkan di Tokyo, e altri personaggi come statisti, cortigiani, diplomatici, ministri e militari d'alto rango.

Edoardo Chiossone continuò comunque a risiedere in Giappone anche dopo il ritiro dall'attività pubblica nel 1891. Morì a Tokyo nel 1898, e fu sepolto nella sezione riservata agli stranieri del cimitero di Aoyama.

Il cugino, David Chiossone, nel 1868 ha fondato a Genova l'Istituto per i ciechi e ipovedenti che tutt'oggi esiste ed opera con numerosi tipi di attività al servizio della persona e dell'autonomia dei disabili visivi.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Lia Beretta, Edoardo Chiossone: tecnico e artista, in Atti del Convegno Internazionale di Studi "Italiani nel Giappone Meiji", Sapienza Università di Roma, 2000.
  • Donatella Failla, Edoardo Chiossone: un collezionista erudito nel Giappone Meiji, Catalog of Exhibition from July 1 - October 31, 1995 at the Museo d’arte orientale

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 18024062 LCCN: n78043469