Imperatrice Shōken

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Imperatrice Shōken
昭憲皇后
Empress Shoken2.jpg
Imperatrice consorte del Giappone
In carica 11 gennaio 1869 - 30 luglio 1912
Incoronazione 11 gennaio 1869[1]
Nome completo Masako (雅子?)
in seguito:Haruko (美子?)
Nascita Kyoto, Giappone, 9 maggio 1849
Morte Numazu, Prefettura di Shizuoka, Giappone, 9 aprile 1914
Luogo di sepoltura Fushimi-ku, Kyoto, Giappone
Casa reale Casata Imperiale del Giappone
Padre Tadaka Ichijō
Consorte Imperatore Meiji
Religione Shintoismo

Imperatrice Shōken 昭憲皇后 (Kōgō Shōken?) (9 maggio 18499 aprile 1914) anche nota come Imperatrice Vedova Shōken (昭憲皇太后 Shōken-kōtaigō?), era l'imperatrice consorte dell'Imperatore Meiji del Giappone.

Infanzia[modifica | modifica wikitesto]

Nata Masako Ichijō (一条勝子 Ichijō Masako?), era la terza figlia femmina di Tadaka Ichijō, ex Ministro della Sinistra e capo della ramo Ichijō del clan Fujiwara. Sua madre era una figlia del Principe Fushimi Kuniie.

Da bambina, la Principessa Masako era qualcosa di prodigioso, ed era in grado di leggere versi dal Kokinwakashū dall'età di quattro anni, e aveva composto alcuni versi waka di proprio dall'età di cinque anni. dall'età di sette anni, fu in grado di leggere alcuni testi in cinese classico, con qualche aiuto, e stava studiando calligrafia giapponese. Dall'età di dodici anni, aveva studiato il Koto, ed era appassionata dei drammi . Aveva anche studiato ikebana e la cerimonia giapponese del tè. Usuale per il tempo, era stata anche vaccinata contro il vaiolo. Il maggiore ostacolo alla sua ammissibilità era che lei aveva più di tre anni dell'Imperatore Meiji, ma questo problema fu risolto cambiando la sua data di nascita ufficiale dal 1849 al 1850.[2]

Diventò fidanzata dell'Imperatore Meiji il 2 settembre 1867 e adottò il nome di Haruko (美子?), che aveva lo scopo di riflettere la sua taglia minuta e la sua serena bellezza. Lo Shogunato Tokugawa promise 15,000 ryō in oro per le nozze, e le assegnò un reddito annuo di 500 koku, ma poiché la Restaurazione Meiji avvenne prima che le nozze potessero essere completate , gli importi promessi non sono mai consegnati. Le nozze furono in parte rimandate a causa del periodo di lutto per l'Imperatore Kōmei, e per suo fratello Saneyoshi Ichijō, ed a causa di disordini politici vicino Kyoto nel 1867 e nel 1868. Le nozze furono finalmente celebrate ufficialmente l'11 gennaio 1869.[2]

Fu lei la prima consorte imperiale a ricevere il titolo sia di nyōgō che di kōgō (letteralmente, la moglie dell'imperatore, tradotto anche come "imperatrice consorte"), in diverse centinaia di anni.

Sebbene ella fu la prima imperatrice consorte giapponese a giocare un ruolo pubblico, diventò presto chiaro che l'Imperatrice Haruko non era in grado di generare figli. L'Imperatore Meiji ebbe quindici figli da cinque dame di compagnia ufficiali. Come era da lungo tempo usanza per la monarchia giapponese, adottò Yoshihito, il maggiore dei figli di suo marito avuto da una concubina. Yoshihito diventò quindi l'erede ufficiale al trono, e alla morte dell'Imperatore Meiji, gli successe come Imperatore Taishō.

Imperatrice Vedova[modifica | modifica wikitesto]

Alla morte dell'Imperatore Meiji nel 1912, le fu concesso il titolo di Imperatrice vedova (皇太后 Kōtaigō?) dall'Imperatore Taishō.

Morì nel 1914 nella Villa Imperiale a Numazu, e fu sepolta nel tumulo orientale del Fushimi Momoyama Ryo nel Fushimi-ku a Kyoto, accanto all'Imperatore Meiji. Alla sua anima è dedicato il Santuario Meiji a Tokyo. Il 9 maggio 1914, ella ricevé il nome postumo di Shōken Kōtaigō.[3]

La carrozza ferroviaria dell'imperatrice, così come quella dell'imperatore Meiji, si può visitare oggi al Museo di Meiji Mura, a Inuyama nella prefettura di Aich.

Titoli e trattamento[modifica | modifica wikitesto]

Trattamenti di
Imperatrice Shōken
Stemma
Trattamento di cortesia Sua Maestà Imperiale
Trattamento colloquiale Vostra Maestà Imperiale
Trattamento alternativo Ma'am
I trattamenti d'onore
  • 9 maggio 1849 – 11 gennaio 1869: Lady Masako Ichijō
  • 11 gennaio 1869 – 30 luglio 1912: Sua Maestà Imperiale L'Imperatrice del Giappone
  • 30 July 1912 – 9 April 1914: Sua Maestà Imperiale L'Imperatrice Vedova del Giappone
  • titolo postumo: Sua Maestà Imperiale Imperatrice Shōken

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Foreign honours[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Meiji divenne imperatore del Giappone prima del loro matrimonio e la sua intronizzazione fu il 12 settembre 1868. Così l'intronizzazione dell'imperatrice Shoken fu tenuta durante la sua cerimonia di matrimonio.
  2. ^ a b Keene, Donald. (2005). Emperor of Japan:Meiji and His World, pp. 106-108.
  3. ^ 大正3年宮内省告示第9号 (Imperial Household Ministry's 9th announcement in 1914)

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Imperatrice consorte del Giappone Successore
Imperatrice Eishō 1869–1912 Imperatrice Teimei