Echinococcus multilocularis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Echinococcus multilocularis
Echinococcus multilocularis
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Platyhelminthes
Classe Cestoda
Ordine Cyclophyllidea
Famiglia Taeniidae
Genere Echinococcus
Nomenclatura binomiale
Echinococcus multilocularis
Leuckart, 1863

L'Echinococcus multilocularis è un parassita appartenente al genere Echinococcus, importante dal punto di vista medico in quanto è causa scatenante negli animali e nell'uomo della echinococcosi.

Esso è diffuso in diverse regioni del mondo, in Europa esso è maggiormente presente nella Francia orientale e centrale, Svizzera, Austria e Germania. Nel continente asiatico esso si trova in tutte le regioni occupate dalla tundra, a partire dal mar Bianco fino allo stretto di Bering, oltre che in tutta la parte meridionale dell'Asia, in particolar modo in Turchia, Afghanistan e le regioni settentrionali del Giappone. Nel continente americano la sua diffusione va dalle regioni subartiche dell'Alaska fino agli stati centro-settentrionali e meridionali degli Stati Uniti[1].

L'habitat naturale di questo parassita sono i mammiferi carnivori, in particolare canidi e felini.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Gottstein, B., Echinococcus multilocularis infection: immunology and immundiagnosis in Advances in Parasitology, 31: pagg. 321-380. 1992

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]