Diocesi di Cruz Alta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Diocesi di Cruz Alta
Dioecesis Crucis Altae
Chiesa latina
Suffraganea dell' arcidiocesi di Santa Maria
Regione ecclesiastica Sul 3
Vescovo Adelar Baruffi
Vescovi emeriti Jacó (Jacob) Roberto Hilgert,
Frederico Heimler, S.D.B.
Sacerdoti 47 di cui 32 secolari e 15 regolari
6.191 battezzati per sacerdote
Religiosi 17 uomini, 120 donne
Abitanti 399.000
Battezzati 291.000 (72,9% del totale)
Superficie 16.325 km² in Brasile
Parrocchie 31
Erezione 27 maggio 1971
Rito romano
Cattedrale Spirito Santo
Indirizzo Rua Duque de Caxias 729, C.P. 51, 98005-200 Cruz Alta, RS, Brazil
Dati dall'Annuario Pontificio 2007 * *
Chiesa cattolica in Brasile

La diocesi di Cruz Alta (in latino: Dioecesis Crucis Altae) è una sede della Chiesa cattolica suffraganea dell'arcidiocesi di Santa Maria appartenente alla regione ecclesiastica Sul 3. Nel 2006 contava 291.000 battezzati su 399.000 abitanti. È attualmente retta dal vescovo Adelar Baruffi.

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

La diocesi comprende i seguenti comuni dello stato brasiliano del Rio Grande do Sul: Cruz Alta, Ajuricaba, Alto Alegre, Augusto Pestana, Barros Cassal, Boa Vista do Cadeado, Boa Vista do Incra, Bozano, Campos Borges, Chapada, Condor, Coronel Barros, Espumoso, Estrela Velha, Fontoura Xavier, Fortaleza dos Valos, Ibirapuitã, Ibirubá, Ijuí, Jacuizinho, Jóia, Lagoão, Mormaço, Nova Ramada, Panambi, Pejuçara, Quinze de Novembro, Saldanha Marinho, Salto do Jacuí, Santa Bárbara do Sul, São José do Herval, Soledade, Tio Hugo e Tunas.

Sede vescovile è la città di Cruz Alta, dove si trova la cattedrale dello Spirito Santo.

Il territorio si estende su 16.325 km² ed è suddiviso in 31 parrocchie.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La diocesi è stata eretta il 27 maggio 1971 con la bolla Cum Christus di papa Paolo VI, ricavandone il territorio dalla diocesi di Santa Maria. Originariamente era suffraganea dell'arcidiocesi di Porto Alegre.

Il 13 aprile 2011 è entrata a far parte della provincia ecclesiastica dell'arcidiocesi di Santa Maria.

Cronotassi dei vescovi[modifica | modifica wikitesto]

  • Walmor Battú Wichrowski † (27 maggio 1971 - 16 novembre 1972 dimesso)
  • Nei Paulo Moretto (16 novembre 1972 - 21 gennaio 1976 nominato vescovo coadiutore di Caxias do Sul)
  • Jacob Roberto Hilgert (19 luglio 1976 - 8 maggio 2002 ritirato)
  • Frederico Heimler, S.D.B. (8 maggio 2002 - 11 giugno 2014 dimesso)
    • Hélio Adelar Rubert (11 giugno 2014 - 17 dicembre 2014) (amministratore apostolico)[1]
  • Adelar Baruffi, dal 17 dicembre 2014

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

La diocesi al termine dell'anno 2006 su una popolazione di 399.000 persone contava 291.000 battezzati, corrispondenti al 72,9% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1975 309.600 387.000 80,0 40 13 27 7.740 27 26
1976 317.600 397.000 80,0 40 13 27 7.940 28 143 26
1990 407.500 456.070 89,4 43 14 29 9.476 1 33 146 31
1999 350.000 389.000 90,0 47 22 25 7.446 1 28 146 32
2000 280.000 350.000 80,0 47 24 23 5.957 1 26 146 32
2001 356.633 396.259 90,0 50 26 24 7.132 1 27 147 32
2002 356.633 396.259 90,0 49 25 24 7.278 1 27 149 32
2003 356.633 396.259 90,0 38 25 13 9.385 1 17 125 32
2004 317.000 396.259 80,0 41 26 15 7.731 1 18 125 32
2006 291.000 399.000 72,9 47 32 15 6.191 17 120 31

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (PT) Comunicato della conferenza episcopale brasiliana

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

diocesi Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi