Die Tageszeitung

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Die Tageszeitung
Stato Germania Germania
Lingua lingua tedesca
Periodicità Quotidiano
Genere nazionale
Fondazione 1978
Sede Berlino
Editore Gruppo cooperativo
Diffusione cartacea Nazionale
Direttore Timo Hoffman
Sito web (DE) Sito del quotidiano
 

Die Tageszeitung, è un quotidiano in lingua tedesca, stampato a Berlino.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Fondato nel 1978 da una cooperativa di Berlino, inizialmente viene collocato come quotidiano locale indipendente di orientamento politico di sinistra. Al suo interno, la rubrica "Futuro" si occupa prevalentemente dei problemi legati agli effetti climatici, dando risalto alle notizie degli ultimi avvenimenti internazionali. Un'altra pagina, molto articolata e seguita con interesse dai lettori, è quella dedicata alle ingiustizie sociali.

Struttura editoriale[modifica | modifica wikitesto]

La struttura editoriale del giornale è gestita dagli stessi lavoratori, che eleggono il consiglio di amministrazione. Il consiglio ha il compito di eleggere il capo della redazione, vice capo di redazione, capigruppo. La struttura comprende l'edizione online del giornale, diretta dal giornalista Timo Hoffman ed il Blog diretto da Mathias Brockers, giornalisti molto conosciuti in Germania. Nel 2009, con l'aperura di nuove redazioni, il giornale è letto in Renania settentrionale - Vestfalia, Amburgo e Brema.

Le Monde diplomatique[modifica | modifica wikitesto]

Le Monde diplomatique è un supplemento settimanale del Die Tageszeitung, in edizione tedesca.

I dati economici[modifica | modifica wikitesto]

Dal 1994 il giornale conta circa novemila soci, duecentocinquanta dipendenti e trentadue corrispondenti tra esteri ed interno, ed ha una tiratura di circa settantamila copie. La cooperativa ha un capitale sociale di nove milioni di euro. I soci, a oggi, sono novemila.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]