Dendrolagus goodfellowi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Canguro arboricolo di Goodfellow[1]
Tree kangaroo2.jpg
Dendrolagus goodfellowi
Stato di conservazione
Status iucn3.1 EN it.svg
In pericolo[2]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Infraclasse Metatheria
Superordine Australidelphia
Ordine Diprotodontia
Sottordine Macropodiformes
Famiglia Macropodidae
Sottofamiglia Macropodinae
Genere Dendrolagus
Specie D. goodfellowi
Nomenclatura binomiale
Dendrolagus goodfellowi
Thomas, 1908
Sinonimi

Dendrolagus buergersi, Dendrolagus shawmayeri

Il canguro arboricolo di Goodfellow (Dendrolagus goodfellowi Thomas, 1908), noto anche come canguro arboricolo ornato, appartiene alla famiglia dei Macropodidi, la quale comprende canguri, wallaby e loro simili[3], e, insieme ad altre undici specie, al genere Dendrolagus[1]. È originario delle foreste pluviali della Nuova Guinea, ma manca nell'Irian Jaya centrale (Indonesia)[4]. Secondo la classificazione della IUCN, è una specie in pericolo[2] a causa della caccia indiscriminata e della deforestazione[5].

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Come altri canguri arboricoli, nell'aspetto quello di Goodfellow si differenzia molto da quelli terricoli. Diversamente da questi ultimi, non ha arti posteriori così sproporzionatamente grandi rispetto a quelli anteriori, i quali sono robusti e terminano in artigli ricurvi per far meglio presa sui rami degli alberi; possiede anche una lunga coda utilizzata come bilanciere. Tutte queste caratteristiche lo aiutano alquanto nella sua esistenza prevalentemente arboricola. Ha una pelliccia corta e lanosa[6] di colore solitamente castano o bruno-rossastro, una faccia bruno-grigiastra, le guance e i piedi gialli, il ventre chiaro[7], una lunga coda bruno-dorata e due strisce dorate sul dorso[8]. Pesa circa 7 kg[4].

Comportamento[modifica | modifica wikitesto]

Al suolo il canguro arboricolo di Goodfellow è lento e impacciato; si muove con un'andatura traballante e saltella goffamente, tenendo in avanti il corpo per bilanciare il peso della robusta coda. Tuttavia, sugli alberi è vivace e agile. Si arrampica trattenendo con gli arti anteriori il tronco dell'albero e saltellando con le potenti zampe posteriori, permettendo alle «mani» di scivolare. È molto abile nel salto ed è noto che possa lasciarsi cadere al suolo da altezze di 9 metri senza ferirsi[8].

Alimentazione[modifica | modifica wikitesto]

Un canguro arboricolo di Goodfellow mentre mangia.

Sebbene si nutra soprattutto delle foglie dell'albero della seta[9] (Flindersia pimenteliana), mangia anche, se disponibili, frutti, cereali, fiori ed erbe[7]. Possiede un grosso stomaco, simile a quello delle vacche e di altri erbivori ruminanti, che funziona un po' come un tino da fermentazione: al suo interno sono presenti dei batteri che sminuzzano le foglie fibrose e le erbe[10].

Un canguro arboricolo di Goodfellow.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Dendrolagus goodfellowi in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.
  2. ^ a b (EN) Lamoreux, J. & Hilton-Taylor, C. (Global Mammal Assessment Team) 2008, Dendrolagus goodfellowi in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.2, IUCN, 2014.
  3. ^ Myers, P., Macropodidae in Animal Diversity Web, 2001. URL consultato il 5 agosto 2006.
  4. ^ a b Animal Info (1999-2005). Animal Info - Goodfellow's Tree Kangaroo. Retrieved August 3, 2006.
  5. ^ Currumbin Wildlife Sanctuary (2006). Goodfellow's Tree-kangaroo - captive breeding program. Retrieved August 3, 2006.
  6. ^ Melbourne Zoo (2006). Animal Fact Sheet: Goodfellow's Tree-Kangaroo. Retrieved August 3, 2006.
  7. ^ a b Discovery Communications Inc. (2006). Goodfellow's tree kangaroo. Retrieved August 3, 2006.
  8. ^ a b World Wildlife Fund (2006). Tree Kangaroos. Retrieved August 3, 2006.
  9. ^ Goodfellow's tree kangaroo in Funk & Wagnalls Wildlife Encyclopedia, vol. 20, New York, N.Y.: Funk and Wagnalls, 1974, pg 2397.
  10. ^ Johnson, S., Dendrolagus goodfellowi in Animal Diversity Web, 1999. URL consultato il 3 agosto 2006.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi