Daphoenodon

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Daphoenodon
Stato di conservazione: Fossile
Daphoenus royal tyrrell.jpg
Cranio di Daphoenodon superbus
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Ordine Carnivora
Sottordine Caniformia
Famiglia Amphicyonidae
Genere Daphoenodon

Il dafenodonte (gen. Daphoenodon) è un genere di mammiferi carnivori appartenente agli anficionidi. Visse nel Miocene inferiore (circa 20 milioni di anni fa) in Nordamerica.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Questo grande animale, lungo circa due metri, era molto simile a un gigantesco lupo. Il corpo era piuttosto allungato, mentre le zampe erano insolitamente possenti e forti. Il cranio era più corto di quello dei lupi, ed era dotato di una dentatura robusta. Gli esemplari di una particolare specie (Daphoenodon superbus) mostrano un notevole dimorfismo sessuale: alcuni fossili erano grandi, robusti e dotati di lunghe mascelle armate di premolari allungati, e sono considerati esemplari di sesso maschile. Altri fossili, invece, erano più gracili, più piccoli e con mascelle più corte dotate di premolari più piccoli; probabilmente rappresentavano esemplari femminili. I maschi, inoltre, possedevano zampe più robuste.

Classificazione[modifica | modifica sorgente]

Il dafenodonte appartiene alla famiglia degli anficionidi (Amphicyonidae), un gruppo di carnivori primitivi dalle caratteristiche intermedie tra i cani e gli orsi. Di Daphoenodon sono note varie specie, ritrovate allo stato fossile in numerosi siti nordamericani: Daphoenodon notionastes è stato ritrovato in Florida, mentre D. superbus e D. periculosus sono stati ritrovati nella parte occidentale degli Stati Uniti, in particolare in Nebraska.

Stile di vita[modifica | modifica sorgente]

Ricostruzione di un paio di Daphoenodon alle prese con un gruppo di grandi Moropus

Il sito di Agate Springs in Nebraska ha restituito numerosi fossili di mammiferi carnivori (tra cui vari canidi e mustelidi), ma la specie con il più alto numero di esemplari è certamente Daphoenodon superbus; è possibile che questi animali cacciassero in branco grandi prede. Le mascelle potenti e i denti taglienti indicano che i dafenodonti erano predatori attivi, tra i più grandi della loro epoca.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • R. M. Hunt. 2002. New amphicyonid carnivorans (Mammalia, Daphoeninae) from the early Miocene of southeastern Wyoming. American Museum Novitates 3385:1-41
  • S. Legendre and C. Roth. 1988. Correlation of carnassial tooth size and body weight in recent carnivores (Mammalia). Historical Biology
  • Hunt, Robert M., Jr. (2004). "Global Climate and the Evolution of Large Mammalian Carnivores during the Later Cenozoic in North America".