Dahmer - Il cannibale di Milwaukee

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dahmer - Il cannibale di Milwaukee
Dahmer - Il cannibale di Milwaukee (2002).png
Jeremy Renner nei panni di Jeffrey Dahmer
Titolo originale Dahmer
Paese di produzione USA
Anno 2002
Durata 101 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere drammatico, orrore
Regia David Jacobson
Soggetto David Jacobson
Sceneggiatura David Jacobson
Casa di produzione Peninsula Films Production
Distribuzione (Italia) PFA Films
Interpreti e personaggi
Premi

2 nomination all'Indipendent Spirit Award

Dahmer - Il cannibale di Milwaukee è un film del 2002 scritto e diretto da David Jacobson e interpretato da Jeremy Renner. Il film è basato sul periodo culmine del serial killer Jeffrey Dahmer.

Nel film sono presenti le due fasi distinte della vita di Dahmer: da un lato Jeffrey adulto, operaio in una fabbrica di cioccolato, vive in un appartamento da solo e adesca abitualmente vittime, con la scusa di bere un bicchiere o scattare alcune fotografie, per poi drogarle, ucciderle e abusare dei cadaveri; dall'altro un giovane Jeffrey, nel periodo immediatamente successivo al divorzio dei genitori, rimasto solo nella casa di famiglia, dove compie il suo primo delitto. L'alternarsi di scene appartenenti ai due momenti temporali diversi è frequente, lasciando talvolta interrotti dialoghi che vengono ripresi con le scene successive.
Contrariamente a quanto avvenuto nella vita di Dahmer, nel film non è presente alcun riferimento alla pratica del cannibalismo.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cinema