Croati

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Croati
Luogo d'origine Croazia Croazia, Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina
Popolazione 7.5 - 8.5 milioni
Lingua lingua croata
Religione cattolicesimo romano
Distribuzione
Croazia Croazia 3 874 321
Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina 553 000
Germania Germania 227 510-350 000
Austria Austria 150 719
Serbia Serbia 57 900
Svizzera Svizzera 40 484
Slovenia Slovenia 35 642

I Croati (in croato Hrvati) sono un gruppo etnico appartenente ai popoli slavi meridionali, distribuito prevalentemente nella penisola Balcanica centro-occidentale. Etnia dominante della Croazia, formano importanti minoranze in Bosnia-Erzegovina (14,3%), Serbia (0,9%) e Slovenia (1,8%); gruppi storici di Croati sono ufficialmente riconosciuti anche in Austria, Repubblica Ceca, Ungheria, Italia, Montenegro, Romania e Slovacchia. Inoltre, a causa della recente immigrazione (la cosiddetta "diaspora croata"), importanti comunità si ritrovano in Germania, nelle stesse Austria e Italia, Svizzera, Francia, nonché negli Stati Uniti, in Canada, Cile, Argentina e Australia.

I Croati sono prevalentemente di religione cattolica romana e parlano il croato, riconosciuto come lingua ufficiale da Croazia e Bosnia-Erzegovina e come lingua minoritaria in Montenegro, Austria (Burgenland), Italia (Molise), Romania (Caraşova, Lupac) e Serbia (Voivodina).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]