Catena dell'Alaska

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Catena dell'Alaska
Catena dell'Alaska
Monte McKinley
Continente America settentrionale
Stati Stati Uniti Stati Uniti
Cima più elevata Monte McKinley (6.194 m s.l.m)
Lunghezza 650 km
Catena dell'Alaska

La Catena dell'Alaska è una catena montuosa relativamente ristretta, ma lunga 650 km, della regione centro meridionale dello Stato americano dell’Alaska, che si estende dal Lago Clark ad ovest fino al fiume White in Canada ad est. Qui è presente la montagna più alta del Nord America, il Monte McKinley.

La gamma ha una forma ad arco con due bracci che scendono rispettivamente verso sud-ovest in direzione della penisola delle Aleutine, e verso sud-est in direzione della Catena Costiera del Pacifico. Le pesanti nevicate contribuiscono alla presenza di una serie di grandi ghiacciai, tra cui Canwell, Castner, Black Rapids, Susitna, Yanert, Muldrow, Eldridge, Ruth, Tokositna e Kahiltna. Quattro grandi fiumi attraversare la catena, il Delta, il Renana, il Nabesna e il Chisana.

La catena è parte del Cintura di fuoco del Pacifico e la faglia che corre lungo il bordo meridionale della gamma è responsabile di una serie di terremoti. Tuttavia non sono presenti vulcani.

Alcune regioni comprese all’interno della gamma sono protette da parchi e riserve, come il Wrangell-St. Elias National Park and Preserve, il Parco nazionale di Denali, e il Lake Clark National Park and Preserve.

Il nome "Alaskan Range" sembra essere stato applicato per la prima volta a queste montagne nel 1869 dal naturalista W.H. Dall. Il nome divenne poi "Alaska Range" nell’uso locale.

Maggiori vette[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]