Caspian X

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Caspian
Universo Cronache di Narnia
Lingua orig. Inglese
Autore C. S. Lewis
Interpretato da Ben Barnes
Sesso Maschio
Luogo di nascita Narnia
Parenti
  • Re Caspian IX, padre
  • Figlia di Ramandu, moglie
  • Rilian, figlio
  • Re Miraz, zio
  • Regina Prunaprismia, zia
  • Ramandu, suocero
  • Erlian, discendente
  • Tirian, discendente

Caspian X: Re di Narnia è un personaggio letterario ed è uno dei protagonisti della saga di sette libri de Le cronache di Narnia, scritta da C. S. Lewis. Egli è anche prevalentemente in tre libri della serie: Il principe Caspian, Il viaggio del veliero e La sedia d'argento. Egli fa anche un'apparizione nel settimo libro L'ultima battaglia.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Il Principe Caspian[modifica | modifica sorgente]

Lewis introduce Caspian come il giovane nipote ed erede del Re Miraz di Narnia. In questo periodo, 1300 anni dopo l'età d'Oro di Re Peter, Regina Susan, Re Edmund e Regina Lucy, i Narniani non vivono più liberamente a Narnia, dopo essere stati spinti a nascondersi dai Telmariani. In realtà, le bestie parlanti sono ritenuti mitiche, e sono un argomento proibito nel castello di Miraz.

Quando Caspian è un bambino piccolo, la sua nutrice gli racconta queste storie e ne rimane affascinato, ma quando le cita in presenza di suo zio Miraz viene rimproverato e la nutrice allontanata dal castello.

Miraz nomina suo tutor e mentore il Dottor Cornelius. Cornelius ha solo una piccolissima parte di sangue umano, ma Miraz non lo sa. Cornelius insegna a Caspian le scienze e la storia come vuole suo zio, ma gli racconta anche di nascosto le vere storie sul passato di Narnia. Lo informa anche che Miraz uccise Caspian IX (il padre di Caspian e il fratello maggiore di Miraz) per prendere il trono per sé stesso.

Quando la moglie di Miraz Prunaprismia dà alla luce un figlio, Cornelius sollecita Caspian a fuggire per salvare la sua vita, dato che Miraz cercherà di uccidere Caspian, unico suo rivale per il trono. Caspian fugge a sud, portando con sé il corno magico della regina Susan, che gli dà Cornelius, questo corno porterà aiuto alla persona che lo suonerà. Durante la sua fuga incontra creature che una volta pensava mistiche, all'inizio sono riluttanti anche se in seguito la maggior parte lo accetterà come loro re. Quando i soldati di Miraz lo attaccano, Caspian suona il corno, che convoca di nuovo i re e le regine del passato: Peter, Susan, Edmund e Lucy. Con l'aiuto di Aslan, essi sconfiggono Miraz, in quella che Lewis chiama "Guerra di Liberazione", e giungono così al ripristino della antica Narnia. Nonostante la sua linea di sangue provenga dai Telmarini, Caspian dice di essere l'erede legittimo di Aslan, siccome egli è un membro della razza di Adamo dalla Terra. Egli diventa re Caspian X.

Il viaggio del veliero[modifica | modifica sorgente]

Il viaggio del veliero è ambientato esattamente tre anni dopo il principe Caspian. Ordine è stato ristabilito in Narnia, Caspian e ha costruito la nave per solcare i mari orientali, alla ricerca dei sette lord Telmariani che erano rimasti fedeli a suo padre e sono stati mandati via da Miraz. Sulla strada per le isole Solitarie, i marinai vedono Edmund, Lucy e il loro cugino Eustachio in acqua. Sono stati magicamente trasportati nel mondo di Narnia, per aiutare Caspian e l'equipaggio della nave, nel viaggio verso la fine del mondo per trovare i lord scomparsi. Quando raggiungono la fine del mondo, il topo Reepicheep (che aveva combattuto per liberare Narnia in Il Principe Caspian) prosegue nella terra di Aslan, descritta come un paradiso di beatitudine. Durante il viaggio, Caspian incontra la stella, figlia senza nome di Ramandu. Si sposano e hanno un figlio, Rilian.

La sedia d'argento[modifica | modifica sorgente]

In questo romanzo, Caspian è un uomo debole e in difficoltà. Circa dieci anni prima, sua moglie morì di morso di serpente e il loro figlio Rilian scomparve quando andò per vendicarsi.

Eustachio e la sua amica di scuola Jill Pole arrivano a Narnia, mentre sono in fuga da una banda di bulli della loro scuola. Quando arrivano assistono alla partenza dell'anziano Caspian che partì per mare per rivisitare le terre della sua giovinezza, ma molti credono che, temendo che non vedrà mai suo figlio ancora una volta, è andato a chiedere Aslan chi dovrebbe essere il prossimo re di Narnia. Nel frattempo, Eustachio e Jill salvano il principe scomparso, dal mondo sotterraneo dove era stato tenuto prigioniero dall'assassina di sua madre, la mutaforma Signora della veste verde. Caspian torna a Narnia appena in tempo per abbracciare il figlio prima di morire. Dopo la sua morte, Caspian è ringiovanito da Aslan, e accompagna Eustachio e Jill nel loro mondo, dove si occupano dei bulli. Infine, lo spirito di Caspian torna nelle terre di Aslan.

L'ultima battaglia[modifica | modifica sorgente]

Caspian fa un'apparizione molto breve, alla fine di questo romanzo, l'ultimo libro della serie di Narnia. Egli è presente con tutti gli altri personaggi principali, alla fine del mondo di Narnia, nelle terre di Aslan.