Bryger

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Bryger
serie TV anime
Bryger
Bryger
Titolo orig. 銀河旋風ブライガー
(Ginga senpū Buraigā)
Lingua orig. giapponese
Paese Giappone
Autori
Regia
Regia ep.
Disegni Monkey Punch
Sceneggiatura
Character design Kazuo Komatsubara
Mecha design Yuichi Iguchi
Animazione
Studio Toei Animation
Musiche Masayuki Yamamoto
Rete TV Tokyo
1ª TV 6 ottobre 1981 – 30 giugno 1982
Episodi 39 (completa)
Durata ep. 25 min
1ª TV it. 1982
Target shōnen
Genere mecha

Bryger (銀河旋風ブライガー Ginga senpū Buraigā?, 'Il ciclone della galassia Bryger') è un anime televisivo di genere mecha della Toei Animation realizzato nel 1981. Ideato da Yu Yamamoto, con il character design e l'animazione di Kazuo Komatsubara su disegni originali di Monkey Punch. La serie è composta da 39 episodi ed è stata trasmessa più volte in Italia sul circuito delle reti locali in particolare Antenna 3, Super 3 e 7 Gold a partire dal 1982. Dal 2009 è stato trasmesso anche sul canale satellitare Cooltoon. La versione Home Video è stata pubblicata in VHS dalla Dynamic Italia.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Siamo nell'anno 2111, nella cintura degli asteroidi è collocata la base segreta dei Cosmo Ranger Jota 9 (J9), un team composto da: Izaak, Boy, Kid e la bella Omachi. Usando il robot trasformabile Bryger, combattono il crimine nelle colonie terrestri del sistema solare. Un criminale dello spazio che risponde al nome di Kamen Kamen (a capo dello stato/organizzazione criminale di Nubia) ha un piano per distruggere l'umanità intera. Costui vuole distruggere il pianeta Giove utilizzando delle bombe mega-atomiche, frantumandolo in piccoli pianeti; questo per dimostrare di essere pari a una divinità in grado di realizzare un nuovo sistema solare. Ovviamente l'esplosione di Giove comporta il sacrificio della Terra. Venendo a conoscenza del piano malvagio alcuni scienziati terrestri facenti parte dell'Unione delle Nazioni decidono anche grazie all'aiuto dei Cosmo Ranger di volerlo impedire. Studiano come contromisura da utilizzare, spostandolo dalla sua orbita, il pianeta Mercurio come scudo.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Izaac Kodomofu: detto Izaac il rasoio, è il capo del gruppo J9.
  • Yotaro Kid: detto Kid la raffica, è l'esperto di armi da fuoco del gruppo J9. Kid è anche il pilota del Bryger.
  • Steven Boy: conosciuto anche come Boy lo spericolato è un abilissimo pilota dal carattere gioviale. Boy pilota il Bryger in configurazione auto e astronave.
  • Omachi: unico membro femminile del gruppo, Omachi è un ex agente governativo conosciuta come Viso d'angelo. Nonostante l'aspetto molto sexy e femminile è molto professionale nel suo lavoro.
  • Kamen Kamen: è il principale antagonista della serie, individuo malvagio che persegue i suoi loschi piani volti a conquistare il sistema solare. Il suo scopo è portare a termine il progetto Aton, che prevede la distruzione di Giove per costruire 30 pianeti da sottomettere e sfruttare.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Titolo italiano
GiapponeseKanji」 - Rōmaji
In onda
Giappone
1 Base Yota 9
「情無用のJ9」 - jō muyō no J9
6 ottobre 1981
2 La grande sfida
「爆走アステロイド」 - bakusō asuteroido
13 ottobre 1981
3 Missione su Venere
「地獄のビーナス」 - jigoku no binasu
20 ottobre 1981
4 Strani attentati
「無法のウエストJ区」 - muhō no uesuto J ku
27 ottobre 1981
5 Uno strano cliente
「墓場からの依頼人」 - hakaba karano irainin
3 novembre 1981
6 Il ritorno di Luna Rossa
「復讐の紅いバラ」 - fukushū no akai bara
10 novembre 1981
7 La trappola
「金星監獄大突破」 - kinsei kangoku dai toppa
17 novembre 1981
8 Operazione Luna
「月に涙の後始末」 - gatsu ni namida no atoshimatsu
24 novembre 1981
9 Grand Prix su Saturno
「激走・土星ラリー」 - gekisō. dosei rari
1º dicembre 1981
10 Un triste amore
「霧に消えた愛」 - kiri ni kie ta ai
8 dicembre 1981
11 Complotto tra le nevi
「燃える大草原」 - moe ru daisōgen
15 dicembre 1981
12 Il segreto di Mey e Syn
「バルカンの双生児」 - barukan no sōseiji
22 dicembre 1981
13 Buon Natale, Boyd
「黄金大作戦」 - ōgon daisakusen
29 dicembre 1981
14 Caccia al ladro
「木星ベムの襲来!」 - mokusei bemu no shūrai!
5 gennaio 1982
15 Brycannon (energia Syncron)
「シンクロン凶惑星」 - shinkuron kyō wakusei
12 gennaio 1982
16 Brdarave
「銀河の死美人」 - ginga no shi bijin
19 gennaio 1982
17 Il robot di Kunga
「怒りのクーガ」 - ikari no kuga
26 gennaio 1982
18 Colpo grosso su titano
「星影の子守歌」 - hoshikage no komoriuta
2 febbraio 1982
19 Ninnananna tra le stelle
「襲撃のメロディー」 - shūgeki no merodei
9 febbraio 1982
20 Il ritorno Jelgn
「蘇った復讐鬼」 - yomigatta fukushūki
16 febbraio 1982
21 Concerto rock
「誓いのWネック」 - chikai no W nekku
23 febbraio 1982
22 Una scelta sbagliata
「暗殺指令ヌビア」 - ansatsushirei nubia
2 marzo 1982
23 Il presidente di Sofiera
「ヌビアは笑う」 - nubia ha warau
9 marzo 1982
24 Il pianeta che uccide
「勝手にしやがれ」 - katte nishiyagare
16 marzo 1982
25 Il killer dello spazio
「天王星は死の匂い」 - tennōsei ha shino nioi
23 marzo 1982
26 Un vecchio amico
「もいちどブルース」 - moichido burusu
30 marzo 1982
27 Un carnevale movimentato (prima parte)
「カルナバルの嵐(前編)」 - karunabaru no arashi (zenpen)
6 aprile 1982
28 Un carnevale movimentato (seconda parte)
「カルナバルの嵐(後編)」 - karunabaru no arashi (kōhen)
13 aprile 1982
29 S.O.S. dalla Terra
「たそがれの挑戦者」 - tasogareno chōsensha
20 aprile 1982
30 Il drago rosso
「殺るのは奴らだ(前編)」 - satsu runoha yatsu rada (zenpen)
27 aprile 1982
31 Ancora drago rosso
「殺るのは奴らだ(後編)」 - satsu runoha yatsu rada (kōhen)
4 maggio 1982
32 Un tragico errore
「祈りの銀河」 - inori no ginga
11 maggio 1982
33 Addio, amici!
「金環食に別れ歌」 - kin kan hani wakare uta
18 maggio 1982
34 Il segreto di Kamen – Kamen
「その名はカーメン」 - sono mei ha kamen
25 maggio 1982
35 Battaglia su Mercurio
「水星大抗争(前編)」 - suisei dai kōsō (zenpen)
1º giugno 1982
36 La fine di Omega
「水星大抗争(後編)」 - suisei dai kōsō (kōhen)
8 giugno 1982
37 Il progetto Aton
「木星破壊宣告(前編)」 - mokusei hakai senkoku (zenpen)
15 giugno 1982
38 La barriera difensiva
「アステロイドの攻防(中編)」 - asuteroido no kōbō (chūhen)
22 giugno 1982
39 Addio Yota 9
「ABAYO(あばよ)(後編)」 - ABAYO (abayo)(kōhen)
29 giugno 1982

Sigla italiana[modifica | modifica wikitesto]

La sigla italiana dal titolo "Bryger", è stata incisa da Franco Martin.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga