Bruno Visintin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bruno Visintin
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Pugilato Boxing pictogram.svg
Dati agonistici
Categoria pesi superleggeri
Ritirato 1º gennaio 1966
Carriera
Incontri disputati
Totali 90
Vinti (KO) 78 (23)
Persi (KO) 9 (1)
Pareggiati 2
Olympic flag.svg Olimpiadi
Bronzo Helsinki 1952 superleggeri
Wikiproject Europe (small).svg Europei
Oro Milano 1951 leggeri
 

Bruno Visintin (La Spezia, 23 novembre 1932) è un ex pugile italiano.

Carriera sportiva[modifica | modifica wikitesto]

Da dilettante vinse il campionato italiano dei pesi piuma, nel 1951, a Parma. Nello stesso anno, a Milano, divenne campione europeo dei pesi leggeri, vincendo poco dopo anche l'oro. Nel 1952, a Trieste, conquistò il titolo italiano dei welter junior. Inviato alle Olimpiadi di Helsinki del 1952 con la rappresentativa italiana, vinse la medaglia di bronzo.

Debuttò tra i professionisti al ritorno dalle Olimpiadi, vincendo tutti gli incontri, fra questi anche quello che lo contrappose all'ex campione italiano dei Pesi piuma Enzo Correggioli, fino alla sfida del 13 maggio 1953 con Duilio Loi, con in palio il titolo europeo dei Pesi leggeri, che Visintin perse ai punti al termine di 15 round.

I due match con Loi fecero epoca. Visintin lo incontrò nuovamente nel 1960, di nuovo in un incontro valido per il titolo europeo, questa volta quello dei Pesi welter. La sfida, combattutissima, terminò con lo stesso risultato della precedente, con una vittoria di Loi ai punti dopo 15 riprese.

Nel frattempo Visintin aveva conquistato il titolo italiano dei leggeri, nel 1955, e quello dei welter nel 1958, difendendolo fino al 1961.

Nel 1963 conquistò anche il titolo italiano dei Pesi superwelter e, nel 1964 quello europeo della stessa categoria, difendendolo in 6 occasioni, fino al 1º gennaio del 1966, nel suo ultimo incontro, in cui fu battuto a Copenhagen dal pugile locale Bo Hogberg, per KOT al 7º round. Fu l'unico incontro perso da Visentin prima del limite. Visintin rimase imbattuto per quasi 6 anni, dalla sfida con Loi del febbraio 1960, fino all'incontro che segnò il suo ritiro.

Conclusa l'attività pugilistica, Visintin fu per brevissimo tempo manager e direttore sportivo di una società sportiva.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

pugilato Portale Pugilato: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pugilato