Blob (programma televisivo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Blob, di tutto di più
Logo del programma Blob, di tutto di più
Anno 1989 – in produzione
Genere satirico
Durata 10-15 min
Rete Rai 3
Sito web www.blob.rai.it

Blob, di tutto di più, o più semplicemente Blob, è un programma televisivo di genere satirico. È uno dei programmi più longevi di Rai 3.

Produzione[modifica | modifica sorgente]

Blob è stato ideato da Angelo Guglielmi, dirigente storico di Rai 3, e dai critici cinematografici Enrico Ghezzi, Marco Giusti e un gruppo di autori, tra cui Paolo Luciani, Ciro Giorgini, Fulvio Toffoli, Filippo Porcelli, Marco Melani, Peter Freeman, Simona Buonaiuto, Vittorio Manigrasso e Alberto Piccinini, i quali hanno elaborato nel tempo un linguaggio originale e innovativo sull'utilizzo creativo di video registrati da altre trasmissioni TV o, in alcuni casi, girati dagli autori.

Il programma è ideato e realizzato quotidianamente da Paolo Luciani, Pino Roggero, Franco Roselli, Cristiana Turchetti, Paolo Papo, Daniel Franchina, Gianfranco Fiore, Sabrina Barletta, Antonella Rucci, Elena Vecchia, Lino Sciorilli, Fabio Masi, Vittorio Manigrasso, Simona Buonaiuto, Sara Cipriani e in redazione Ilaria Mecarelli, Giovanna Zappi; con la collaborazione di Gaetano Caprio, Antonella Famà, Francesca Lari e, al montaggio, Gianluca Spinuso, Michele Del Fa, Debora Bucci, Marco T. Trivelli, Stefano Carpagnano, Michele Ventrone e, nel ruolo di produttore esecutivo, Stefania Celletti.

Diverse volte, negli anni, ha collaborato con Blob firmando diversi cartoni animati d'attualità, inseriti con spezzoni e interi all'interno del programma, il cartoonist italiano Mario Verger, con personaggi quali Ambra Angiolini, Moana Pozzi, Andreotti, Berlusconi e lo stesso Enrico Ghezzi

Una puntata di Blob consiste in uno studiato montaggio di spezzoni audio e video tratti dalle programmazioni delle emittenti televisive italiane (sia nazionali che locali) ed anche estere ed in seguito anche filmati del web. In sovrimpressione viene mostrato il titolo della puntata, spesso caratterizzato da ironia e umorismo.

Le trasmissioni di Blob sono iniziate il 17 aprile 1989[1].

A seguito del successo della trasmissione, il termine è utilizzato per definire un montaggio televisivo a spezzoni, grazie al quale si ottengono effetti ricchi di satira e di ironia.

Il titolo della trasmissione deriva da Blob - Fluido mortale, un film horror fantascientifico del 1958, cui ha fatto seguito un rifacimento nel 1988. Secondo Angelo Guglielmi il blob del film che invade il mondo raggiungendo e soffocando gli spazi vitali a partire dalle infrastrutture rappresenta a dovere il sistema gelatinoso in cui si sta trasformando non solo la televisione ma tutta la cultura italiana.

Programmazione[modifica | modifica sorgente]

Blob è sempre andato in onda tutti i giorni alle 20:00 e per un periodo alle 20:10 dopo Sport Tre (rubrica a cura di Rai Sport, ora cessata). Attualmente Blob va in onda tutti i giorni alle 20:00.

In occasioni particolari, come la notte di capodanno, vengono trasmesse puntate speciali più lunghe del solito, spesso a tema: si tratta di monografie dedicate all'anno appena trascorso o a personaggi della vita pubblica.

Il portale Rai.tv consente di vedere gratis molti filmati di Blob: le puntate della settimana, le puntate domenicali, e le puntate dedicate ai "cicli tematici", quali:

  • Votantonio: la classifica del sabato, ideata e realizzata da Sabrina Barletta e Cristiana Turchetti.
  • Playtime 6898: che propone montaggi per confrontare l'anno 1968 con l'anno 1998;
  • I ricuperanti: con autorevoli personaggi che commentano le immagini di Blob, montate da Pino Roggero e Cristiana Turchetti, due tra gli autori storici del programma.
  • 77 (ri-volte) Blob: una serie di spezzoni dedicati all'anno 1977.
  • Paracult - la tv del ventennio: un ritratto della televisione trash in onda dal 1991 al 2011.
  • Impero Nano: gli scandali sessuali della seconda repubblica

Per via del successo di Blob, gli autori hanno ideato anche Schegge, programma analogo.

Edizioni speciali[modifica | modifica sorgente]

  • Assolvenza Aldo Moro (Blob Speciale) (1998): in occasione del ventennale del Caso Moro la redazione di Blob realizzò un'edizione speciale, che nel palinsesto precedeva quella consueta[2]. Si trattava di un'antologia quotidiana (esclusi i martedì e le domeniche[2]) della durata di circa 12 minuti[2], formata da spezzoni, tratti dagli archivi Rai, di programmi andati in onda all'epoca dei noti fatti: edizioni di telegiornali, film, trasmissioni d'intrattenimento, pubblicità ed altro[3]. Questa edizione fu trasmessa dal 9 marzo[4] al 16 maggio 1998[3]: la rievocazione quindi copriva il lasso di tempo intercorso fra una settimana prima del rapimento[3], e quella successiva al ritrovamento del cadavere dello statista democristiano[3]. L'intento degli autori era quello di mostrare quale fosse la programmazione RAI prima dei noti fatti, e come essa fu influenzata dai tragici eventi[3].
  • Per il Ventennale di Blob, nel 2009 la Rai ha trasmesso all'interno del programma, un cartone animato dedicato a uno dei suoi ideatori, Enrico Ghezzi, intitolato Hello Ghezzy!, con vari spezzoni e parodie tratte da film e cartoon famosi, animato a diretto da Mario Verger

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ «Vent’anni di Blob? È l'unico film che potrei girare», Il Giornale, 26 aprile 2009
  2. ^ a b c dati ricavati dal sito Archivio la Repubblica.it [1]
  3. ^ a b c d e pag.13 de L'Unità2 del 9/3/1998, vd. Archivio Storico Unità [2].
  4. ^ dati ricavati dal sito Archivio Storico Corriere della sera [3].

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Filippo Porcelli, Schegge. La Tv dopo la Tv, Il Saggiatore, 2007.
  • Antonio Magrì, Di Blob in Blob. Analisi di semiotica comparata. Cinema Tv e Linguaggio del corpo, Aracne Editrice, 2009.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione