Binary Domain

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Binary Domain
Binary-Domain logo transparent.png
Logo del gioco.
Titolo originale Binary Domain
Sviluppo Yakuza Studio
Pubblicazione SEGA
Ideazione Toshihiro Nagoshi
Data di pubblicazione Xbox 360 & PS3:
Giappone 16 febbraio 2012
Flag of the United States.svg 28 febbraio 2012
Europa 24 febbraio 2012

Windows:
Flag of the United States.svg 15 maggio 2012
ColoredBlankMap-World-10E.svg 27 aprile 2012 (Steam)
Europa 18 maggio 2012

Genere Sparatutto in terza persona, Videogioco tattico in tempo reale
Modalità di gioco Singolo giocatore
Piattaforma Xbox 360, Playstation 3
Distribuzione digitale Steam
Supporto Blu-ray disc, DVD-ROM
Requisiti di sistema Minimi (Win)
  • OS: Microsoft Windows 7/Vista/XP
  • Processore: Intel Core 2 Duo @ 2.66 GHz o AMD equivalente
  • Memoria: 2GB RAM (XP)/3GB RAM (Windows 7 / Vista)
  • Scheda grafica: NVIDIA GeForce GT220 (512MB) / ATI Radeon HD 2600 XT (512MB)
  • Spazio su HD: 8 GB

Consigliati (Win)

  • OS: Microsoft Windows 7
  • Processore: Intel Core i5 @ 2.66 GHz o AMD equivalente
  • Memoria: 3GB RAM
  • Scheda grafica: NVIDIA GeForce GTX 460 (1GB) / ATI Radeon HD 5750 (1GB)
  • Spazio su HD: 8 GB
Fascia di età BBFC: 15
CERO: D
ESRB: M
PEGI: 18

Binary Domain (バイナリー ドメイン Bainarī Domein?) è un videogioco tattico/Sparatutto in terza persona uscito per Xbox 360 e PlayStation 3[1] nel febbraio 2012. Il gioco è sviluppato dallo Yakuza Studio, team interno a SEGA. L'ideatore di Binary Domain è Toshihiro Nagoshi, autore della serie di videogiochi Yakuza. Il primo trailer del videogioco è stato distribuito il 28 aprile 2011.[2] Il gioco è disponibile per PC dal 27 aprile 2012 in versione digitale su Steam, e in versione retail dal 18 maggio 2012.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Il gioco è ambientato a Tokyo negli anni 2080 ed è caratterizzato da un'innovativa tecnologia IA dei nemici.[3] Il giocatore comanda un'intera squadra, a cui potrà impartire ordini o tramite i tasti del joypad o direttamente a voce tramite l'auricolare[4], in un mondo devastato dal riscaldamento globale e dalla scelleratezza dell'uomo: complessa anche la questione legata all'invasione delle macchine.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Jim Reilly, SEGA's Binary Domain Revealed, IGN, 1º dicembre 2010. URL consultato il 29 gennaio 2011.
  2. ^ Binary Domain First Gameplay Trailer
  3. ^ Conrad Zimmerman, Sega announces Binary Domain, Destructoid, 1º dicembre 2010. URL consultato il 29 gennaio 2011.
  4. ^ Ishaan, You Can Talk To Your AI Teammates In Binary Domain, Literally, Siliconera, 9 giugno 2011. URL consultato il 18 agosto 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Videogiochi