Beaufort (famiglia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Stemma della famiglia Beaufort

Beaufort era una nobile e potente famiglia inglese che esercitò una forte influenza sulla politica del paese durante il XV secolo.

Origine[modifica | modifica wikitesto]

L'origine del nome risale ad un castello in Champagne-Ardenne (nell'odierna Montmorency-Beaufort), uno dei possedimenti di Giovanni di Gand I duca di Lancaster e terzo figlio del re Edoardo III d'Inghilterra.

La famiglia discendeva da John Beaufort (1371-1410), figlio di Giovanni di Gand e della sua amante Katherine Swynford. Gand più tardi sposò la donna e i loro figli furono legittimati; tuttavia ad essi venne ufficialmente negata la successione al trono ('excepta regali dignitate').

Guerra delle due rose[modifica | modifica wikitesto]

I Beaufort furono una potente e ricca famiglia fin dalle origini, e raggiunse ancor di più il potere quando un loro membro divenne re col nome di Enrico IV d'Inghilterra.

Quando il conflitto dinastico conosciuto col nome di guerra delle due rose scoppiò nel XV secolo, i Beaufort furono a capo degli alleati di Enrico VI d'Inghilterra e della casa di Lancaster.

Enrico VII d'Inghilterra fondò la sua rivendicazione alla corona inglese attraverso sua madre, Margaret Beaufort, nipote di John Beaufort. Tutti i legittimi discendenti maschi di Giovanni di Gand infatti erano morti.

I Beaufort patirono molto la guerra delle due rose. Edmund Beaufort, II duca di Somerset e tutti e quattro i figli maschi rimasero uccisi, senza lasciare alcun erede maschio. La linea maschile venne continuata da Charles Somerset, I conte di Worcester, figlio illegittimo di Henry Beaufort, III Duca di Somerset.

Rinascita della famiglia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1682 Carlo II d'Inghilterra primo duca di Beaufort Henry Somerset, bis bis bis bis nipote di Charles Somerset.

La linea maschile della famiglia è oggi rappresentata da David Somerset, XI duca di Beaufort.

Personaggi noti della famiglia Beaufort[modifica | modifica wikitesto]

I personaggi più rappresentativi della famiglia furono:

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]