Basava Premanand

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Basava Premanand

Basava Premanand (Kozhikode, 17 febbraio 1930Podanur, 4 ottobre 2009) è stato uno scettico e razionalista indiano, presidente di Indian Skeptic, l'associazione indiana per lo studio dei presunti fenomeni paranormali equivalente allo statunitense CSI e all'italiano CICAP.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Premanand ha dedicato la propria vita all'esame delle affermazioni dei fachiri e dei santoni del suo paese, celandosi spesso tra i loro fedeli. Grazie alle sue conoscenze di prestigiatore, ha potuto scoprire diversi trucchi di illusionismo usati per produrre fenomeni come la materializzazione di oggetti o cenere sacra, l'incombustibilità, la sepoltura prematura, eccetera.

Il più famoso dei santoni di cui si è occupato è Sathya Sai Baba, e dal 1975 ha condotto indagini su di lui, denunciando come trucchi i prodigi che avverrebbero durante i suoi incontri con i fedeli.

Dal 1978 ha portato avanti la sfida di Abraham Kovoor che, analogamente al premio Randi, mette in palio 100.000 rupie per chiunque possa dimostrare una qualsiasi capacità paranormale o soprannaturale in condizioni di controllo. Finora il premio non è mai stato vinto.

Opere principali[modifica | modifica wikitesto]

In inglese[modifica | modifica wikitesto]

  1. Science versus Miracles
  2. Lure of Miracles
  3. Divine Octopus
  4. The Storm of Godmen, God and Diamond Smuggling
  5. Satya Sai Greed
  6. Satya Sai Baba & Gold Control Act
  7. Satya Sai Baba & Kerala Land Reforms Act
  8. Investigate Balayogi
  9. United Front - FIRA 2nd National Conference
  10. Murders in Sai Baba's Bedroom
  11. A. T. Kovoor Octogenary Souvenir

In Malayalam[modifica | modifica wikitesto]

  1. Saibabayude Kalikal
  2. Saidasikal Devadasikal
  3. Pinthirippanmarude Masterplan

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Elena Ruffinazzi, "Intervista a Basava Premanand", Scienza & Paranormale n. 4, maggio 1994

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]