Baby Mama

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Baby Mama
Amy Poehler and Tina Fey by David Shankbone.jpg
Fey e Poehler alla première (Tribeca Film Festival 2008)
Titolo originale Baby Mama
Paese di produzione USA
Anno 2008
Durata 99 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 1.85 : 1
Genere commedia
Regia Michael McCullers
Sceneggiatura Michael McCullers
Produttore John Goldwyn, Lorne Michaels
Distribuzione (Italia) Universal Pictures
Fotografia Daryn Okada
Montaggio Bruce Green, Debra Neil-Fisher
Musiche Jeff Richmond
Scenografia Jess Gonchor
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Baby Mama è una commedia del 2008 diretta da Michael McCullers ed interpretata da Tina Fey e Amy Poehler.

Il film è uscito nei cinema degli Stati Uniti nell'aprile 2008 e nelle sale italiane il 31 luglio 2009.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Kate Holbrook (Tina Fey) è la vicepresidente di una grande compagnia di cibi precotti di Filadelfia, single di successo che ha sempre messo la sua carriera prima della sua vita personale. Ora a trentasette anni, è decisa a pensare a se stessa, e sente fortissimo il desiderio di diventare mamma, ma dopo sette tentativi con l’inseminazione artificiale, i suoi piani sono definitivamente stroncati quando scopre dal suo ginecologo il Dr. Manheim (Denis O'Hare), che lei ha una probabilità su un milione di rimanere incinta a causa del suo utero a forma di T. A pranzo a casa della madre Rose ( Holland Taylor) e la sorella Caroline (Maura Tierney), quest’ultima le consiglia una madre in surrogato. Visto che ci vogliono almeno cinque anni per ottenere un’adozione, Kate si rivolge ad un’agenzia che si occupa di trovare madri in affitto la cui titolare, Chaffee Bicknell (Sigourney Weaver) le propone Angie Ostrowiski (Amy Poehler) per diventare la sua madre surrogata al costo di 100.000 dollari. Dopo poco Angie, una ragazza di bassa estrazione sociale e suo marito Carl (Dax Shepard) vanno a trovare Kate perché devono decidere la persona adatta per la maternità surrogata, poiché hanno già valutato altre coppie. Dopo la scelta positiva, il ginecologo, impianta gli ovuli di Kate nell’utero di Angie. Kate deve trovare per la sua società un edificio da demolire per costruire un altro negozio della loro catena e per indagare su com'è il quartiere, entra con la scusa di un succo in una caffetteria locale di proprietà di Rob (Greg Kinnear). Quando Angie dichiara di essere incinta, Kate inizia la preparazione per la maternità leggendo libri e prendendo più informazioni possibili sull'argomento. Una sera Angie si presenta alla sua porta in cerca di un posto dove stare perché aveva lasciato Carl scoprendone un tradimento. Kate è stupita ma allo stesso tempo felice di ospitarla perché così potrà vivere più da vicino l’intera gravidanza. Intanto Kate si avvantaggia per tutto ciò che occorrerà persino sulle protezioni per i bambini in casa, su porte, finestre tanto da far bloccare persino il water e Angie è costretta a fare la pipi nel lavandino con grande rabbia di Kate. Le loro personalità sono contrastanti, Angie mangia cibi grassi e beve bevande gassate, fuma, si comporta come se non fosse incinta così Kate le da le vitamine e cibi sani senza conservanti perché non vuole un figlio microcefalo o con dipendenza da succo di mais. Il suo capo, Berry (Steve Martin), un tipo piuttosto eccentrico, va a vedere il magazzino fatiscente in cui Kate pensa sarà ottimo costruire il negozio, due settimane dopo durante la conferenza stampa con i giornalisti, Rob in qualità di presidente dei piccoli imprenditori della zona, le fa delle domande sul progetto e poi in privato hanno un altro dialogo in cui è evidente un feeling tra di loro. Kate non sopporta Angie che è completamente sregolata, mentre lei è maniaca del salutismo e non fanno altro che litigare. Si recano quindi da Chaffee Bicknell, che per aiutarle le fa partecipare ad una terapia di gruppo con altre coppie che stanno aspettando un bimbo da madri in affitto, ed entrambe si sfogano e lamentano del comportamento dell’altra. Iniziano il corso pre-parto, shopping per il bambino, passeggiate al parco, a fare gare di karaoke insieme e tra loro piano piano nasce una bella intesa. Un giorno Carl chiama Angie per incontrarsi in una caffetteria, Carl le dice che è lui che l’ha consigliata di entrare nel business dell’utero in prestito per guadagnare soldi facili, e che è merito suo, dopo che la procedura di fecondazione in vitro non ebbe successo, di aver falsificato l’ecografia con quella di uno scoiattolo trovato su internet. Le dice che Kate si accorgerà che lei non è incinta quando non le crescerà la pancia e quindi di fuggire finché è in tempo. Angie vuole festeggiare il successo di Kate sul lavoro e la convince ad andare a ballare, non solo, le stravolge il look facendola diventare sexy e affasinante. Nel locale Kate incontra Scott, il ragazzo con cui era stata fidanzata sei anni e con cui si sarebbe dovuta sposare se non si fosse concentrata troppo sul lavoro. Dopo che Angie distrugge la macchina di Scott le due prendono un taxi e Kate si fa lasciare dove c’è Square Fruit il negozio di Rob dove lui la invita ad uscire. Il giorno dopo, Carl minaccia Angie perché ha trovato il suo stick originale dove è chiaro che l’esito è negativo e vuole mostrarlo a Kate. Lui vuole tornare con lei e le dice che non ci sarà a raccoglierla quando Kate scoprirà che lei le ha mentito. Così Angie durante la notte fa le valige e vuole andarsene via ma nella hall del palazzo incontra Oscar (Romany Malco), il portinaio molto amico di Kate e gli confessa la verità. Ma Oscar la convince a dirle lei stessa la verità perché Kate ne soffrirebbe tantissimo credendo che è fuggita col bambino. Il mattino seguente, sono in macchina e Kate le da il secondo assegno e le dice che la sta portando a fare un'ecografia dato che si trova ormai alla diciottesima settimana. Angie è spaventata e vuole confessarle tutto prima che il dottore la visiti, ma prima di riuscire a parlare scopre, con grande sorpresa, che lei è incinta per davvero. Quindi il bambino non è di Kate ma di Carl, che aveva fatto l’amore con lei per consolarla dopo aver scoperto che l’impianto degli ovuli era fallito. Rendendosi conto che non può prendere i soldi di Kate dato che il bambino non è suo, strappa gli assegni e confessa ad Oscar che per il bambino sarebbe meglio crescere con quegli agi che Kate gli potrebbe offrire a differenza sua, ma in realtà quello che vuole fare è tenere il bambino. Kate e Rob escono per il loro primo appuntamento, lui le dice che prima di produrre bevande faceva l’avvocato, vanno in un ristorante vegano perché Rob credeva lo fosse lei. Ma Kate le dice di no e vanno a mangiare carne. Lui le dice che ha una figlia di 12 anni che viene a trovarlo due weekend al mese, lei ne è felice e dopo una bella serata passata a conoscersi vanno a letto insieme. Kate porta Angie a vedere i lavori del nuovo negozio e lei conosce Berry. Un mese dopo Kate esce ancora con Rob, tra i due cresce l'attrazione e Kate vuole confessargli del bambino. Una mattina a sorpresa Rob va a prendere Kate e per la prima volta incontra Angie che si presenta come la sorella di Kate. Intanto Oscar e Angie vedono filmini sui parti per prepararsi all’evento e Oscar le ribadisce che non deve aspettare oltre per rivelare il suo segreto. Rob discute su un articolo in cui si parla di madri surrogate criticando questo metodo, perché utilizzato da persone ricche per ottenere ciò che vogliono con i loro soldi, chiama questo procedimento frutto di egoistica pura fantascienza e Kate non ha il coraggio di confessargli che sta usando lo stesso metodo. Al babyparty di Kate scoppia un caos: Carl sopraggiunge e confessa che l’impianto non aveva funzionato e che loro hanno fatto l’amore, nel mentre Rob arriva e sente tutto. Quando Kate spiega a Angie che il test di gravidanza può dare un falso negativo ecco perché bisogna aspettare due settimane dopo la procedura per vederne il risultato, e che il bambino potrebbe ancora appartenere a lei, lascia Rob e gli dice di non averlo più chiamato perché sicuramente dopo quello che gli ha detto lui non vorrebbe mai far parte della sua vita. Va da Chaffee Bicknell infuriata e questa le dice che bisogna fare un riscontro del test del DNA per appurarne la maternità, allora Kate trova un’altra sistemazione a Angie ed è assolutamente arrabbiata con lei. In udienza per determinare la maternità del bambino, Angie chiede a Rob un aiuto legale, anche se non c’è n’è bisogno perché devono solo leggere i risultati delle analisi. In aula Angie si scusa e ringrazia Kate per averla fatta crescere ed averle insegnato ad essere madre. Rob dice a Kate che è dispiaciuto per il risultato del test e si riavvicinano e lui le esprime il desiderio di farle conoscere sua figlia. Come le due donne si incontrano faccia a faccia dopo l’udienza, ad Angie si rompono le acque anche se mancano ancora tre settimane e Kate la accompagna in ospedale e si presenta come sua sorella per rimanerle accanto ma a causa di vertigini, sviene in sala parto. La madre e la sorella corrono da lei che è in un letto, arriva il dottore che le dice che dalle analisi è risultato che è incinta all’ottava settimana. Dopo aver ricevuto la notizia, va a visitare Angie, che è con la figlia Stefani. Kate perdona Angie e le due tornano amiche.

Un anno più tardi, alla prima festa di compleanno di Stefani, Angie e Kate sono ancora in ottimi rapporti e festeggiano l'evento allegramente. Kate sta con Rob e crescono insieme il loro figlio, e sebbene Carl non sia tornato con Angie, vuole fare il padre e rimanere vicino a sua figlia e inizia a prendere lezioni di genitorialità. La scena finale mostra Angie e Kate sedute davanti a un televisore con i loro bambini, a guardare Tom e Jerry.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema