Atrichornis clamosus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Uccello del bush chiassoso
Atrichornis-clamosus.jpg
Stato di conservazione
Status iucn3.1 VU it.svg
Vulnerabile[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Aves
Ordine Passeriformes
Famiglia Atrichornithidae
Genere Atrichornis
Specie A. clamosus
Nomenclatura binomiale
Atrichornis clamosus
(Gould, 1844)

L'uccello del bush chiassoso (Atrichornis clamosus Gould, 1844) è un uccello della famiglia degli Atricornitidi. Vive in Australia, nella baia di Two Peoples, presso Albany, sul limitare delle foreste.

Lungo 16–21 cm e con un peso di 30-50 g, è un uccello dal dorso rosso-bruno scuro, con strette righe nerastre, gola e petto bianchi, e una macchia grigio scura che sfuma posteriormente nel giallo-bruno (tale macchia sulla gola è assente nelle femmine).

L'uccello dei cespugli chiassoso fu scoperto nel 1842 da John Gilbert, collaboratore del celebre esploratore John Gould (1804-1881). Da allora sono stati trovati pochi esemplari di sesso maschile, e poiché dopo il 1889 non ne fu più visto alcuno, si credette che la specie si fosse estinta. Alla fine del 1961 tuttavia, presso Albany, fu scorto un maschio solitario. Il governo dell'Australia occidentale rinunciò di conseguenza al piano di sistemazione della città espressamente preparato per questa zona, dando una prova di zoofilia veramente unica nella storia australiana. Nel giugno 1967 (e la cosa si ripeté nel 1968) fu trovato un nido con un uovo; il nido giaceva quasi sul terreno, in mezzo all'erba folta, era costruito con foglie secche e corteccia, aveva un ingresso laterale e racchiudeva una cavità rivestita con una sorta di intonaco ottenuto con legno marcio triturato.

La caratteristica principale di questa specie in pericolo di estinzione è la voce particolare, melodiosissima, che rammenta quella dell'usignolo; spesso però sembra prodotta da un ventriloquo, e comprende strofe proprie di altri uccelli. L'uccello rimane nascosto nella folta boscaglia di cespugli, così che il suo canto risulta pieno di mistero, e appare, in un certo senso, «incorporeo».

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) BirdLife International 2008, Atrichornis clamosus in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2013.2, IUCN, 2013.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]