Casato d'Assia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Assia (casato))
Casato d'Assia
Hessen-Wappen.png
Stato Germania, Svezia
Titoli Landgravio d'Assia (Inferiore, Superiore, Kassel, Rotenburg, Wanfried, Rheinfels, Philippsthal, Philippsthal-Barchfeld, Marburg, Rheinfels, Darmstadt, Butzbach
Homburg, Braubach, Itter)
Elettore d'Assia
Granduca d'Assia e del Reno
Re di Svezia
Re di Finlandia
Fondatore Enrico I, Langravio d'Assia
Ultimo sovrano Ernesto Luigi, Granduca d'Assia
Attuale capo Enrico Donato, Langravio d'Assia (* 1966)
Wilhelm, Langravio d'Assia-Philippsthal-Barchfeld (Assia-Philippsthal-Barchfeld)
Data di fondazione 1264
Data di deposizione 1918
Rami cadetti Assia-Kassel
Assia-Philippsthal-Barchfeld
Battenberg (Mountbatten)
Assia-Darmstadt (estinto)
Assia-Butzbach (estinto)
Assia-Braubach (estinto)
Assia-Homburg (estinto)
Assia-Itter (estinto)
Assia-Rotenburg (estinto)
Assia-Wanfried (estinto)
Assia-Marburg (estinto)
Assia-Rheinfels (estinto)

Il Casato d'Assia è una dinastia reale europea originaria della regione dell'Assia, originariamente ed ancora formalmente dal Casato di Brabante.[1]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Le origini del Casato d'Assia incominciano con il matrimonio di Sofia di Turingia, figlia di Ludovico IV, Langravio di Turingia ed Elisabetta d'Ungheria, con Enrico II, Duca di Brabante del Casato di Reginar. Sofia era erede dell'Assia che trasmise a suo figlio Enrico in base alla sua conservazione del territorio in seguito alla sua parziale vittoria nella Guerra di Successione della Turingia in cui lei era una della parti belligeranti.[2]

In origine la parte occidentale del Langraviato di Turingia nella metà del XIII fu ereditato dal figlio minore di Enrico II, duca di Brabante, e divenne un'entità politica distinta. Dal tardo XVI secolo fu generalmente divisa in diversi rami, i più importante dei quali erano quelli di Assia-Kassel o (Assia-Cassel) ed Assia-Darmstadt. Al principio del XIX secolo il Langravio d'Assia-Kassel fu elevato ad Elettore d'Assia (1803), mentre il Langravio d'Assia-Darmstadt divenne Granducato d'Assia (1806), in seguito Granducato d'Assia e del Reno. L'Elettorato d'Assia (Assia-Kassel) fu annesso dalla Prussia nel 1866, mentre il Granducato d'Assia (Assia-Darmstadt) durò fino alla fine della monarchia tedesca nel 1918.

Governatori dell'Assia[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Sovrani d'Assia.

Rami del Casato d'Assia[modifica | modifica wikitesto]

Filippo I, Langravio d'Assia morì nel 1567. L'Assia fu divisa fra i suoi quattro figli maschi, ne risultarono quattro nuove linee: Assia-Darmstadt, Assia-Kassel, Assia-Marburgo ed Assia-Rheinfels.

La linea d'Assia-Darmstadt era anche parte della linea morganatica della famiglia Battenberg quando il Principe Alessandro d'Assia e del Reno sposò Julia Hauke. I Battenberg che in seguito si stabilirono nel Regno Unito, cambiarono il loro nome in Mountbatten dopo la I Guerra Mondiale.


Con l'adozione di Maurizio d'Assia-Kassel nel 1960 dal prozio Ludwig, Granduca d'Assia e del Reno, questi, a seguito di patti familiari del 1902, ne ereditò i titoli. Il 25 ottobre 1980, con la morte del padre adottivo, Maurizio diventò capostipite di tutta dinastia di Assia, unificando così le due linee principali del casato, separati dal 1567.

Note e fonti[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Burke's Royal Families of the World Volume I (1977) p. 202
  2. ^ Cawley, Thuringia

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]