Arcangelo de' Bianchi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Arcangelo de' Bianchi, O.P.
cardinale di Santa Romana Chiesa
Archangelo de' Bianchi.JPG
Cardinalbishop.svg
Nato 4 ottobre 1516
Consacrato vescovo 21 settembre 1566
Creato cardinale 17 maggio 1570 da papa Pio V
Deceduto 18 gennaio 1580

Arcangelo de' Bianchi (Gambolò, 4 ottobre 1516Roma, 18 gennaio 1580) è stato un cardinale e vescovo cattolico italiano.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Figlio di Luigi Bianchi e Santina Panizzari, crebbe in una famiglia benestante. In giovane età entrò nel monastero Domenicano di Vigevano. In seguito studiò nel convento di Bologna, conseguendo il dottorato in Teologia cristiana nel 1527

Dopo l'ordinazione sacerdotale venne assegnato dai suoi superiori al seguito del cardinal Michele Ghislieri, futuro papa Pio V, accompagnandolo in numerose missioni. Nel 1559 divenne priore di Santa Maria delle Grazie, e nel 1564 commissario dell'Inquisizione romana.

Il 16 settembre del 1566 venne eletto vescovo di Teano, e consacrato cinque giorni dopo nella Cappella Sistina dal Cardinal Scipione Rebiba, vescovo di Pisa.

Pio V lo creò Cardinale presbitero nel concistoro del 17 maggio 1570. Ricevette il galero ed il titolo cardinalizio di Chiesa di San Cesareo de Appia il 3 luglio seguente. Il papa inoltre lo nominò suo confessore, ed in tale veste il cadinal de' Bianchi fu presente alla morte del pontefice.

Partecipò al conclave del 1572 che elesse papa Gregorio XIII. Il nuovo pontefice lo creò prefetto dell'Indice dei libri proibiti.

Rassegnò le dimissioni dal gverno della sua diocesi prima del 18 settembre 1575.

Morì a Roma il 18 gennaio 1580 all'età di 63 anni, e venne sepolto nella Basilica di Santa Sabina.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Vescovo di Teano Successore BishopCoA PioM.svg
Girolamo Michele Nichesola 16 settembre 1566 - settembre 1575 Giovanni Paolo Marincola
Predecessore Cardinale presbitero di San Cesareo in Palatio Successore CardinalCoA PioM.svg
Pier Francesco Ferrero 3 luglio 1570 - 18 gennaio 1580 -