Apistogramma panduro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Apistogramma panduro
Apistogramma Panduro male.jpg Apistogramma panduro f.jpg
Maschio (sopra) e femmina
Stato di conservazione
Status none NE.svg
Specie non valutata[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukarya
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Superclasse Osteichthyes
Classe Actinopterygii
Sottoclasse Teleostei
Superordine Acanthopterygii
Ordine Perciformes
Sottordine Labroidei
Famiglia Cichlidae
Sottofamiglia Geophaginae
Genere Apistogramma
Specie A. panduro
Nomenclatura binomiale
Apistogramma panduro
Römer, 1997

Apistogramma panduro Römer, 1997 è un pesce di acqua dolce appartenente alla famiglia Cichlidae e alla sottofamiglia Geophaginae.

Etimologia[modifica | modifica sorgente]

Il nome deriva dai peruviani che lo esportarono per la prima volta in Germania[2].

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Proviene dal Rio Tahuayo, in Perù, il cui letto è ricoperto di foglie[3]. Preferisce le zone con una corrente non molto intensa.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Presenta un corpo compresso lateralmente e non particolarmente alto né allungato, con la testa dal profilo arrotondato ed occhi grandi. In questo pesce il dimorfismo sessuale è molto evidente: il maschio è più grande e può avere delle sfumature azzurre sul corpo e sulla testa, inoltre le sue pinne sono più lunghe e colorate. In particolare, la pinna dorsale è allungata, appuntita e sfrangiata, ma decisamente meno alta che in Apistogramma cacatuoides. La pinna caudale, invece, è orlata da due strisce, una arancione ed una nera. Una striscia nera passa dall'occhio ed una macchia dello stesso colore è sul peduncolo caudale[4]. La colorazione di base, comunque, è giallastra, e la femmina è di quel colore con qualche macchia nera sul ventre e sulle pinne. In entrambi i sessi le labbra sono gialle. Raggiunge quasi i 5 cm[1] e vive circa 4 anni nel suo ambiente naturale.

Biologia[modifica | modifica sorgente]

Comportamento[modifica | modifica sorgente]

Può presentare una forte aggressività intraspecifica[5].

Alimentazione[modifica | modifica sorgente]

In natura questo pesce ha una dieta principalmente carnivora e si nutre di invertebrati bentonici[5].

Riproduzione[modifica | modifica sorgente]

Si tratta di un pesce oviparo e di solito monogamo. Depone le uova in cavità e nascondigli, attaccandole al soffitto.[1]; la femmina resterà di guardia fino alla schiusa e poi si occuperà degli avannotti. Se la riproduzione avviene in acquario, cosa non difficile se la qualità dell'acqua è buona, il maschio va spostato oppure diventerà estremamente aggressivo[5].

Acquariofilia[modifica | modifica sorgente]

L'acquario deve essere allestito in modo da simulare l'ambiente naturale di questi pesci: le acque fluviali che scorrono nelle foreste amazzoniche. Quindi la vasca non deve essere troppo luminosa ma ricca di nascondigli. Va tenuto in coppia e nuota soprattutto sul fondo[6].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c (EN) A. panduro in FishBase. URL consultato il 15 novembre 2013.
  2. ^ allevamento su gafonline.it gafonline.it. URL consultato il 15 novembre 2013.
  3. ^ A. panduro in Cichlid-forum.com. URL consultato il 15 novembre 2013.
  4. ^ su acquarionline. URL consultato il 15 novembre 2013.
  5. ^ a b c su www.seriouslyfish.com. URL consultato il 15 novembre 2013.
  6. ^ fishtanklab Apistogramma panduro. URL consultato il 15 novembre 2013.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci