Amphiprion percula

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Amphiprion percula
Amphiprion perculaA. percula.jpg
Stato di conservazione
Status none NE.svg
Specie non valutata
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Actinopterygii
Ordine Perciformes
Sottordine Labroidei
Famiglia Pomacentridae
Sottofamiglia Amphiprioninae
Genere Amphiprion
Specie A. percula
Nomenclatura binomiale
Amphiprion percula
(Lacepède, 1802)

Amphiprion percula Lacepède, 1802 è un pesce di mare della famiglia Pomacentridae.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Molto simile ad Amphiprion ocellaris con cui è spesso confuso. Il corpo e le pinne sono interamente rosso arancio con tre larghe fasce bianche orlate di nero, una sul pedincolo caudale, una a metà corpo e l'ultima sull'opercolo branchiale.
Raggiunge al massimo 11 cm di lunghezza.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Vive nell'Oceano Pacifico tropicale occidentale tra l'Australia (Queensland), Melanesia, la Nuova Guinea e vari arcipelaghi ed atolli circostanti.
È un tipico abitatore delle barriere coralline dove frequenta le lagune e le zone più tranquille.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Come tutti gli Amphiprioninae vive in simbiosi mutualistica con anemoni di mare al cui veleno è immune.
Forma gruppi in cui si trova una coppia di riproduttori ed alcuni esemplari più piccoli che non si riproducono.

Acquariofilia[modifica | modifica wikitesto]

Viene spesso allevato negli acquari e si è anche riprodotto in cattività.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]