Alphubel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alphubel
Alphubel001.JPG
Versante orientale dell'Alphubel visto dal Mittelallalin. Lungo questo versante si svolge la via normale di salita.
Stato Svizzera Svizzera
Cantone Vallese Vallese
Altezza 4.206 m s.l.m.
Catena Alpi
Coordinate 46°03′48.67″N 7°51′50.79″E / 46.06352°N 7.864108°E46.06352; 7.864108Coordinate: 46°03′48.67″N 7°51′50.79″E / 46.06352°N 7.864108°E46.06352; 7.864108
Data prima ascensione 9 agosto 1860
Autore/i prima ascensione Leslie Stephen e T. W. Hinchliff e con le guide Melchior Anderegg e Peter Perren
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Svizzera
Alphubel
Mappa di localizzazione: Alpi
Dati SOIUSA
Grande Parte Alpi Occidentali
Grande Settore Alpi Nord-occidentali
Sezione Alpi Pennine
Sottosezione Alpi del Mischabel e del Weissmies
Supergruppo Massiccio del Mischabel
Gruppo Massiccio dello Strahlhorn
Sottogruppo Gruppo Strahlhorn - Allalinhorn
Codice I/B-9.V-A.1.a

L'Alphubel (4.206 m) è una montagna delle Alpi Pennine appartenente al massiccio del Mischabel. Si trova nel Canton Vallese (Svizzera).

Toponimo[modifica | modifica wikitesto]

L'Alphubel visto da Saas-Fee.

In tedesco hubel significa collina; quindi il toponimo può essere tradotto con collina delle Alpi.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

La montagna, situata sullo spartiacque tra la Saastal e la Mattertal, si trova tra il Täschhorn (a nord) e l'Allalinhorn (a sud). Più nel dettaglio tra l'Alphubel e l'Allalinhorn si inserisce l'elevazione più modesta chiamata Feechopf. Il Mischabeljoch lo separa dal Täschhorn mentre a sud l'Alphubeljoch lo divide dal Feechopf.

Il versante occidentale verso la Mattertal si presenta roccioso e particolarmente impervio; la parete rocciosa raggiunge la lunghezza di 700 metri. Il versante orientale verso Saas-Fee si presenta a forma di trapezio, è nevoso e da questo versante scende il ghiacciaio di Fee.

Salita alla vetta[modifica | modifica wikitesto]

La prima ascensione alla vetta è stata realizzata il 9 agosto 1860 da Leslie Stephen e T. W. Hinchliff accompagnati dalle guide Melchior Anderegg e Peter Perren.

La conquista della difficile cresta ovest fu realizzata nel 1945 da Alfons Lerjen e Pius Mooser.

Oggi la via normale di salita alla vetta per il versante orientale passa dall'Hotel Längflue (2.867 m) accessibile dall'abitato di Saas-Fee (1.803 m). Dal rifugio si tratta di salire il ghiacciaio di Fee.

La cresta sud della montagna vista dall'Alphubeljoch.

In alternativa si può partire dal Mittelallalin e salire al Fee-joch (3.810 m - valico che separa l'Allalinhorn dall'Alphubel) lungo quella che è la via normale all'Allalinhorn. Dal Fee-joch si percorre la cresta est del Feechopf (3.888 m). Raggiunto il Feechopf si prosegue verso nord e perdendo quota si incontra l'Alphubeljoch (3.772 m). Dal colle si può affrontare la cresta sud dell'Alphubel oppure contornando ad est la montagna affrontarne il versante est.

Dal versante della Mattertal si può salire sulla vetta partendo dalla Täschhütte (2.701 m). Dal rifugio si sale all'Alphubeljoch e poi si sale per la cresta sud oppure per il versante est.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]