Allan Ramsay (pittore)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
A. Ramsay, Autoritratto, 1756 c.ca, Edimburgo, National Galleries of Scotland

Allan Ramsay (Edimburgo, 13 ottobre 1713Dover, 10 agosto 1784) è stato un pittore britannico.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio dell'omonimo poeta scozzese, si formò come artista prima a Edimburgo, poi a Londra e, infine, in Italia (Roma e Napoli), dove fu a bottega da Francesco Solimena ed ebbe modo di conoscere l'opera di Pompeo Batoni, ritrattista molto apprezzato dai nobili inglesi in visita a Roma.

Tornato in patria, divenne pittore di corte di Giorgio III e realizzò numerosi ritratti del sovrano e dei membri della sua famiglia (la regina Carlotta con il principe di Galles e il duca di York). Per lui posarono anche i filosofi Jean-Jacques Rousseau e David Hume.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • AA.VV., La pittura barocca: due secoli di meraviglie alle soglie della pittura moderna, Electa, Milano 1999, pp. 370–371 ISBN 88-435-6761-6

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Primo pittore di corte Successore
John Shackelton 1761 - 1784 Sir Joshua Reynolds

Controllo di autorità VIAF: 49266202 LCCN: n/85/11073

pittura Portale Pittura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pittura