Alejandro Fuentes

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alejandro Fuentes
Nazionalità Norvegia Norvegia
Genere Soft rock
Pop rock
Periodo di attività 2005 – in attività
Etichetta Sony Music, RCA
Album pubblicati 2
Studio 2
Sito web

Alejandro Javier Fuentes Moya (Cile, 5 novembre 1987[1]) è un cantante norvegese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2005 Alejandro Javiero Fuentes raggiunse la terza posizione nella terza stagione della versione norvegese del talent show Idol.[2] Il suo album di debutto, Diamonds or Pearls, passò sei settimane nella top ten norvegese ed ottenne il riconoscimento di disco d'oro;[2] inoltre, il singolo estratto Stars raggiunse la prima posizione in classifica.[2][3]

Nel 2006 Fuentes si unì ad altri tre Idol, Espen Lind, Kurt Nilsen e Askil Holm per una tournée di gruppo che fu estesa, su richiesta dei fan, a trenta date, mentre inizialmente doveva averne cinque o sei.[2] Il quartetto, chiamato in via non ufficiale "the New Guitar Buddies", pubblicò l'album Hallelujah Live, record norvegese per la velocità di vendita, che trascorse tredici settimane in prima posizione nella classifica norvegese degli album.[2][4] L'album include la cover di Hallelujah di Leonard Cohen e la cover di Boys of Summer di Don Henley.

Dal 2007 tornò a suonare da solista, e pubblicò Tomorrow Only Knows. Il singolo Hell If I trascorse cinque settimane in prima posizione nella classifica norvegese.[2][5]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album studio[modifica | modifica wikitesto]

Collaborazioni[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (NO) Alejandro Fuentes, Filmfront. URL consultato il 28 novembre 2012.
  2. ^ a b c d e f (EN) K. Ross Hoffman, Alejandro Fuentes in Allmusic, All Media Network.
  3. ^ (EN) Alejandro Fuentes - Stars, norwegiancharts.com. URL consultato il 28 novembre 2012.
  4. ^ (EN) Kurt Nilsen, Espen Lind, Askil Holm & Alejandro Fuentes - Hallelujah Live, norwegiancharts.com. URL consultato il 28 novembre 2012.
  5. ^ (EN) Alejandro Fuentes - Hell If I, norwegiancharts.com. URL consultato il 28 novembre 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 175980317