Alberto Cavalletto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
sen. Alberto Cavalletto
Stemma del Regno d'Italia Parlamento del Regno d'Italia
Senato del Regno d'Italia
Luogo nascita Padova
Data nascita 28 novembre 1813
Luogo morte Padova
Data morte 19 ottobre 1897
Professione ingegnere
Legislatura XVIII

Alberto Cavalletto (Padova, 28 novembre 1813Padova, 19 ottobre 1897) è stato un politico italiano. Fu senatore del Regno d'Italia nella XVIII legislatura.

Di professione ingegnere idraulico, entrò giovanissimo nelle file dei liberali, combatté nel 1848 a Vicenza, e prese parte attiva alla difesa di Venezia.
Arrestato dalla polizia austriaca nel 1852 e condannato a morte, ebbe commutata la pena in 16 anni di reclusione.
Liberato con l'amnistia del 1856 si trasferì in Piemonte, perseguendo fervidamente la sua opera di patriota in favore dell'unità d'Italia sotto i Savoia.
Prese parte alla campagna del 1866.

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Cavaliere di Gran Croce decorato di Gran Cordone dell'Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce decorato di Gran Cordone dell'Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro
Grand'Ufficiale dell'Ordine della Corona d'Italia - nastrino per uniforme ordinaria Grand'Ufficiale dell'Ordine della Corona d'Italia
Medaglia commemorativa delle campagne delle Guerre d'Indipendenza (2 barrette) - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia commemorativa delle campagne delle Guerre d'Indipendenza (2 barrette)
Medaglia a ricordo dell'Unità d'Italia - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia a ricordo dell'Unità d'Italia

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Pietro Galletto, Alberto Cavalletto (1813-1897), (1997), Padova, Libreria Editrice Draghi

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie