Abd al-Salam Arif

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
ʿAbd al-Salām ʿĀrif
in arabo: عبد السلام عارف
(a sinistra nella foto)
Aref with Qasim.png

Presidente dell'Iraq
Durata mandato 8 febbraio 1963 -- 13 aprile 1966
Predecessore Muhammad Najib al-Ruba'i
Successore ʿAbd al-Rahmān ʿĀrif

Dati generali
Partito politico Unione Socialista Araba
Professione militare

ʿAbd al-Salām ʿĀrif (Baghdad, 21 marzo 1921 – [[tra Qurna e Bassora]], 13 aprile 1966) è stato un militare e politico arabo, presidente dell'Iraq dal 1963 al 1966.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Il 14 luglio 1958 ebbe un importante ruolo nel colpo di Stato, in cui la monarchia hascemita irachena fu abbattuta.

Dopo che il Primo Ministro dell'Iraq repubblicano, il Gen. ʿAbd al-Karīm Qāsim (Kassem), fu rovesciato l'8 febbraio 1963, ʿĀrif fu eletto in sua vece presidente dell'Iraq, a causa della vasta popolarità di cui godeva. Fu in principio sostenuto dal partito Ba'th che gli divenne ostile allorché ʿĀref - che nutriva sentimenti nasseriani - condusse in porto un brusco tentativo di disfarsi dell'ipoteca ba'thista alla fine del 1963.

Il Presidente ʿĀrif fu protagonista del processo di costruzione di un Iraq più moderno ma il suo regime, sostanzialmente autoritario, non permise un adeguato dispiegamento delle indubbie potenzialità irachene.

Morì in un incidente che portò alla non ben chiarita caduta nell'Iraq meridionale, tra Bassora e al-Qurna, dell'elicottero su cui viaggiava e che fece parlare di complotto ai suoi danni.

Suo fratello ʿAbd al-Rahmān ʿĀrif, anch'egli militare di carriera, lo sostituì alla Presidenza della Repubblica.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Gran Maestro dell'Ordine dei due fiumi - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro dell'Ordine dei due fiumi

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 35544857 LCCN: n88242535

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie