AIR Studios

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lyndhurst Hall, l'attuale sede degli AIR Studios a Londra

Gli AIR Studios sono gli studi di registrazione discografica della Associated Independent Recording (AIR), una compagnia indipendente di registrazione fondata a Londra nel 1965 dal produttore dei Beatles, George Martin, e dal suo socio John Burgess, dopo che entrambi uscirono dalla EMI.

AIR Studios di Oxford Street (1970-1991)[modifica | modifica wikitesto]

Gli studi sono stati aperti nel 1970 al quarto piano del numero 214 di Oxford Street; all'inizio erano composti da 4 sale di registrazione ed in seguito si sono dotati di una sala di programmazione MIDI. Le sale più grandi misuravano rispettivamente 17,7 metri × 9,8 e 9,15 × 8,54. Gli studi erano dotati di due pianoforti Bösendorfer, un adeguato isolamento acustico ed un mixer a 56 canali preparato appositamente per gli AIR Studios dall'azienda inglese Neve.

AIR Studios di Montserrat (1976-1989)[modifica | modifica wikitesto]

La AIR aprì nel 1976 un nuovo studio nell'isola caraibica di Montserrat. George Martin si era innamorato del posto ed intendeva offrire ai musicisti la possibilità di registrare in un luogo esotico lontano da tutto e tutti. Lo studio fu dotato di macchinari analoghi a quelli in esercizio ad Oxford Street e, nei 7 anni in cui rimase aperto, vi furono registrati album di grandi artisti quali Elton John, Dire Straits, Duran Duran, Paul McCartney, Rush, The Police, Rolling Stones, Pink Floyd, Black Sabbath, Little River Band, Sheena Easton, Luther Vandross e Supertramp.

La struttura venne distrutta dall'uragano Hugo nel 1989 e mai più ricostruita.[1][2]

AIR Studios di Lyndhurst Hall (dal 1991)[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1991, gli AIR Studios cambiarono sede e si spostarono a Lyndhurst Hall, una monumentale chiesa sconsacrata e scuola per missionari situata nel sobborgo nord-occidentale londinese di Hampstead. È un edificio classificato al Grado II* tra i monumenti storici britannici, progettato nel 1880 dall'architetto vittoriano Alfred Waterhouse, lo stesso che aveva progettato il Natural History Museum di Londra.[1]

Gli studi rimasero sotto il controllo di Martin fino al 2006, quando li vendette a Richard Boote, già proprietario degli studi di registrazione della Strongroom. La struttura viene tuttora usata per la registrazione di musica, per girare scene di film, per ultimare le produzioni televisive ed i videogiochi con dialoghi, effetti sonori e musiche.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) About Us / History, sul sito web degli AIR Studios
  2. ^ AIR recording studios su paesifantasma.com

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Musica