Yoshiki Hayashi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Yoshiki Hayashi
X Japan 20100704 Japan Expo 31.jpg
NazionalitàGiappone Giappone
GenereVisual kei[1][2]
Heavy metal[3][4]
Power metal[3]
Progressive metal[3]
J-rock[2]
Musica classica[5]
Periodo di attività musicale1982 – in attività[3]
Sito ufficiale

Yoshiki Hayashi (林 佳樹, Hayashi Yoshiki; Tateyama, 20 novembre 1965) è un musicista, compositore, polistrumentista e produttore discografico giapponese.

È particolarmente noto per essere il fondatore, batterista e pianista degli X Japan, uno dei più popolari gruppi giapponesi, e per aver scritto la maggior parte delle loro canzoni.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1982 Yoshiki formò gli X Japan insieme all'amico Toshi (Toshimitsu Deyama, cantante del gruppo). È grazie a questo gruppo che è diventato famoso sia in Giappone che all'estero. All'interno degli X era batterista e pianista. Nel 1988 Fondò la Extasy Records, sacrificando l'impresa di famiglia, per poter avviare la carriera degli X Japan, che non riuscivano a trovare un produttore discografico. Nel 1997 Gli X si sciolsero, ma Yoshiki continuò la carriera musicale e di produttore discografico

Al di fuori degli X ha collaborato con molti artisti famosi come Roger Taylor, il batterista dei Queen, George Martin, il produttore dei Beatles, e collaborò con vari artisti al tributo internazionale ai Kiss. Come produttore ha sempre diretto la Extasy Records, con la quale ha avviato la carriera di molte famose band musicali giapponesi come i Luna Sea, i Glay e gli Zi:Kill.

Dopo il 1997, data di scioglimento degli X Japan, l'impegno principale di Yoshiki è stato nei Violet UK, gruppo da lui fondato. Dopo tale data è rimasto attivo anche come produttore, per band come Dir en grey, TRAX e Globe, di cui ha anche fatto parte dal settembre 2004 all'agosto 2005. Recentemente ha partecipato all'Expo 2005, ha fornito la colonna sonora per il film Catacombs - Il mondo dei morti, e ha formato la rock band S.K.I.N. assieme con il popolare artista pop Gackt ex cantante dei Malice Mizer, con Sugizo l'ex chitarrista dei Luna Sea e con il musicista Miyavi.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album da Solista[modifica | modifica wikitesto]

Con gli X Japan[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Discografia degli X Japan.

Con i Violet UK[modifica | modifica wikitesto]

Collaborazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • 1993 - NOA - Imawo Dakishimete
  • 1994 - Roger Taylor & Yoshiki - Foreign Sand
  • 2002 - globe - seize the light
  • 2003 - DAHLIA - I'll be your love

Altro[modifica | modifica wikitesto]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ X Japan Archiviato il 23 giugno 2008 in Internet Archive. su jmusiceuropa.com
  2. ^ a b (EN) X Japan, su AllMusic, All Media Network.
  3. ^ a b c d (EN) X Japan, su metal-archives.com, Encyclopaedia Metallum.
  4. ^ (EN) X Japan, su spirit-of-metal.com.
  5. ^ YOSHIKI NET.COM - information about Yoshiki Hayashi, Violet UK, X Japan, including biography, discography, gallery, and more, su yoshikinet.com. URL consultato il 7 gennaio 2012 (archiviato dall'url originale il 22 febbraio 2013).
  6. ^ TokyoNoise.Net - YOSHIKI [Biografia] - La prima risorsa in Italia sul Jpop. Forum, news, gallery e tutte le informazioni sui grandi artisti come Ayumi Hamasaki, Utada Hika...
  7. ^ キデイランドへようこそ! - YOSHIKITTY, su kiddyland.co.jp. URL consultato il 7 gennaio 2012 (archiviato dall'url originale il 20 dicembre 2011).
  8. ^ http://aznwave.com/wp-content/uploads/2011/01/20101112_yoshiki8.jpeg[collegamento interrotto]
  9. ^ Blood Red Dragon - Characters
  10. ^ Yoshiki as ‘Blood Red Dragon’: Todd McFarlane makes Japanese star a hero | Hero Complex – movies, comics, fanboy fare – latimes.com
  11. ^ Copia archiviata, su goldenglobes.org. URL consultato il 18 dicembre 2016 (archiviato dall'url originale il 7 gennaio 2012).
  12. ^ X Japan's Yoshiki Composes 2012 Golden Globe Awards Theme

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN4690153 · ISNI (EN0000 0000 5353 8470 · Europeana agent/base/68980 · LCCN (ENno2006092777 · GND (DE1170623263 · NDL (ENJA00262996 · WorldCat Identities (ENlccn-no2006092777
Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica