Vomécourt-sur-Madon

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Vomécourt-sur-Madon
comune
Vomécourt-sur-Madon – Stemma
Vomécourt-sur-Madon – Veduta
Localizzazione
StatoFrancia Francia
RegioneGrand Est
DipartimentoBlason département fr Vosges.svg Vosgi
ArrondissementÉpinal
CantoneCharmes
Territorio
Coordinate48°21′44″N 6°10′02″E / 48.362222°N 6.167222°E48.362222; 6.167222 (Vomécourt-sur-Madon)
Altitudine284 m s.l.m.
Superficie3,45 km²
Abitanti74[1] (2009)
Densità21,45 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale88500
Fuso orarioUTC+1
Codice INSEE88522
Cartografia
Mappa di localizzazione: Francia
Vomécourt-sur-Madon
Vomécourt-sur-Madon

Vomécourt-sur-Madon è un comune francese di 74 abitanti situato nel dipartimento dei Vosgi nella regione del Grand Est.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Vomécourt faceva parte del baliato di Darney. Il patronato della chiesa di Vomécourt, da cui dipendevano Xaronval, Pont-sur-Madon e Bettoncourt, aveva sede nel capitolo di Remiremont. Dal 1790 al 1800 (anno IX del calendario repubblicano) Vomécourt fece parte del Cantone di Mirecourt.

Simboli[modifica | modifica wikitesto]

Lo stemma di Vomécourt-sur-Madon è stato creato da Robert André Louis e Bernard Georgin e adottato dal Comune nel giugno del 2015.

«Di verde, al fiore di iris d'oro, sostenuto da una trangla ondata d'argento; incappato di rosso, caricato a destra di un alerione d'argento e a sinistra di due chiavi dello stesso, passate in decusse. Ornamenti esteriori dello scudo: due rami di salice gambuti e fogliati di verde, fruttati d'oro, posti in decusse, al piccone d'oro, posto in palo, attraversante sull'incrocio dei rami.»

L'iris delle paludi era stato adottato come emblema dal re Clodoveo ed evoca l'origine franca del paese. La trangla ondata simboleggia il corso del fiume Madon. I due triangoli, formati dall'incappato nella parte superiore dello scudo, riproducono il gesto di san Martino, patrono della parrocchia, che dona la metà del suo mantello ad un povero. L'alerione è il simbolo del ducato di Lorena, che condivideva la signoria di Vomécourt-sur-Madon con l'abbazia di Remiremont dedicata a san Pietro e rappresentata dalle due chiavi incrociate. I rami di salice che adornano lo scudo ricordano gli alberi che crescono lungo le sponde del Madon. Il piccone simboleggia le cave di pietra presenti ai limiti del territorio comunale. [2]

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

  • Chiesa romanica di San Martino del XII secolo, ampliata alla metà del XVIII secolo, è stata restaurata nel 1911 e nel 1925. È stata classificata Monumento storico nazionale con decreto del 3 giugno 1908.[3]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ INSEE popolazione legale totale 2009
  2. ^ (FR) Vomécourt-sur-Madon, su nos-blasons-lorrains.fr. URL consultato il 6 febbraio 2021.
  3. ^ (FR) Eglise Saint-Martin, su pop.culture.gouv.fr, Ministère de la Culture française. URL consultato il 31 luglio 2021.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàBNF (FRcb15279441h (data)
  Portale Francia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Francia