Vino Santo Trentino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Trentino
Dettagli
StatoItalia Italia
Resa (uva/ettaro)140 q
Resa massima dell'uva30,0%
Titolo alcolometrico
naturale dell'uva
16,0%
Titolo alcolometrico
minimo del vino
16,0%
Estratto secco
netto minimo
22,5‰
Riconoscimento
TipoDOC
Istituito con
decreto del
12/02/1985  
Gazzetta Ufficiale del24/09/1985,
n 225
Vitigni con cui è consentito produrlo
[senza fonte]

Il Trentino Vino Santo è un vino DOC la cui produzione è consentita nella provincia di Trento. Zona di produzione è la zona di Sarche e di Toblino nella Valle dei laghi.

Caratteristiche organolettiche[modifica | modifica wikitesto]

  • Vino bianco dolce
  • colore: giallo dorato tendente all'ambrato.
  • odore: gradevole, armonico, fine, delicato.
  • sapore: piacevolmente dolce, di passito.

Metodo di produzione del Vino Santo[modifica | modifica wikitesto]

Il vino santo ha una particolare produzione. Dopo aver fatto una vendemmia tardiva dell'uva per il vino santo, cioè il Nosiola, i grappoli si dispongono nei granai su dei graticoli chiamati "aréle", dove i grappoli perdono acqua grazie al vento favorevole al nord. Dopo poco tempo che "l'asciugamento" sarà iniziato l'uva verrà attaccata dalla muffa nobile (dal marciume nobile, non da quello grigio), la botrytis cinerea, che favorirà l'appassimento. Nella settimana santa (da qui il nome) si procede alla pigiatura, con il poco "succo" rimasto negli acini.

Abbinamenti consigliati[modifica | modifica wikitesto]

Il Vino Santo viene abbinato di preferenza ai dolci.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Provincia, stagione, volume in ettolitri

  • Trento (1990/91) 73,42
  • Trento (1991/92) 36,81
  • Trento (1992/93) 27,86
  • Trento (1993/94) 29,12
  • Trento (1994/95) 93,58
  • Trento (1995/96) 93,84
  • Trento (1996/97) 92,07

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]