Vidal

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Vidal (disambigua).

Vidal (Elvas, ... – ...) è stato un poeta portoghese, attivo nella prima metà del XIV secolo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ebreo, originario di Elvas, è autore di due cantigas de amor innovative per quanto concerne la tematica e la metrica, nelle quali introduce elementi completamente nuovi, come per es. il riferimento al peito branco (seno bianco) della donna, rispetto all'astrazione propria del genere. Si pensa che Vidal non fosse di rango elevato, bensì un borghese o artigiano. Le sue composizioni tentano di imitare il modello trobadorico.

Rubrica[modifica | modifica wikitesto]

In una rubrica introduttiva ai testi si legge:

(PT)

«Estas duas cantigas fez hûu judeu d'Elvas, que avia nome Vidal, por amor d'ûa judia de ssa vila que avia nome Dona. E pero que é ben que o ben que home faz sse non perça, mandamo-lo screver; e non sabemus mais d'ela[s] mais de duas cobras, a primeira cobra de cada hûa.»

(IT)

«Queste due cantigas le fece un ebreo di Elvas, che si chiamava Vidal, per amore di una giudea di questa città che si chiamava Dona. E affinché il bene che si fa non si perda, le mandiamo per iscritto; di esse sappiamo solo di due strofe, la prima [strofa] di ognuna [delle due cantigas].»

(L. Stegagno-Picchio, As cantigas de amor de Vidal, judeu de Elvas, p. 85)

Cantigas de amor[modifica | modifica wikitesto]

Riportiamo di seguito alcuni versi di una delle due cantigas:

(PT)

«Moyr', e faço dereyto,
por hûa Dona d'Elvas
que me trage tolheyto,
como a quen dam as hervas.
Des que lh'eu vi o peyto
branco, dix'aas ssas servas:

"A mha coyta non á par,
ca ssey que me quer matar,
e quero eu morrer por ela,
ca me non poss'ém guardar".»

(IT)

«Io muoio, e ne ho motivo,
per una Dona di Elvas
che mi ha sì distrutto
come a chi danno erbe.
Da che vidi il suo seno
bianco, dissi alle sue serve:

"La mia pena non ha eguali,
e so che mi vuole ammazzare,
e voglio io per lei morire,
poiché no 'l posso evitare".»

(L. Stegagno-Picchio, As cantigas de amor de Vidal, judeu de Elvas, p. 85)

Bibliografía[modifica | modifica wikitesto]

  • (PT) L. Stegagno-Picchio, (1962) As cantigas de amor de Vidal, judeu de Elvas.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie