Vessel (Twenty One Pilots)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Vessel
ArtistaTwenty One Pilots
Tipo albumStudio
Pubblicazione8 gennaio 2013
Durata47:45
Dischi1
Tracce12
GenereAlternative hip hop
Elettropop
Indietronica
Indie pop
EtichettaFueled by Ramen
ProduttoreGreg Wells
RegistrazioneRocket Carousel Studio, Los Angeles, California
FormatiCD, LP, MC, download digitale
Certificazioni
Dischi d'oroCanada Canada[1]
(vendite: 40 000+)
Regno Unito Regno Unito[2]
(vendite: 100 000+)
Dischi di platinoStati Uniti Stati Uniti (2)[3]
(vendite: 2 000 000+)
Twenty One Pilots - cronologia
Album precedente
(2011)
Album successivo
(2015)
Singoli
  1. Guns for Hands
    Pubblicato: 26 dicembre 2012
  2. Lovely
    Pubblicato: 17 aprile 2013
  3. Holding on to You
    Pubblicato: 11 giugno 2013
  4. House of Gold
    Pubblicato: 6 agosto 2013
  5. Fake You Out
    Pubblicato: 15 settembre 2013
  6. Car Radio
    Pubblicato: 18 marzo 2014

Vessel è il terzo album in studio del duo musicale Twenty One Pilots, pubblicato l'8 gennaio 2013 dalla Fueled by Ramen[4].

Delle 12 tracce del disco, 6 erano precedentemente contenute nel precedente album Regional at Best, e sono state appositamente registrate in una nuova versione per Vessel[5]. Delle 4 tracce bonus dell'edizione deluxe, tutte già presenti in Regional at Best, solo il singolo in esclusiva per il Giappone Lovely è stato registrato nuovamente.

La copertina del disco consiste in una foto dei nonni paterni dei membri del gruppo Tyler Joseph e Josh Dun.

Nonostante le discrete vendite nel suo anno di uscita, l'album ha riscosso maggior successo commerciale due anni dopo, nel 2015, all'uscita del successivo album della band Blurryface[6]. Al 2019, tutte le tracce dell'album meno che Truce risultano certificate dalla RIAA almeno disco d'oro per i numerosi download e ascolti singoli ricevuti[3].

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Testi e musiche di Tyler Joseph.

  1. Ode to Sleep – 5:08
  2. Holding on to You – 4:23
  3. Migraine – 3:59
  4. House of Gold – 2:43
  5. Car Radio – 4:27
  6. Semi-Automatic – 4:14
  7. Screen – 3:49
  8. The Run and Go – 3:49
  9. Fake You Out – 3:51
  10. Guns for Hands – 4:33
  11. Trees – 4:27
  12. Truce – 2:22
Tracce bonus nell'edizione deluxe
  1. Glowing Eyes – 4:26
  2. Kitchen Sink – 5:34
  3. Lovely – 4:18
  4. Forest – 4:06
Tracce bonus nell'edizione coreana e giapponese
  1. Holding on to You (Live at LC Pavillion)
  2. Car Radio (Live at LC Pavillion)
  3. Trees (Live at LC Pavillion)
  4. Guns for Hands (Live at LC Pavillion)
  5. Ode to Sleep (Live at Newport Music Hall)
  6. Forest (Live at Newport Music Hall)

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Twenty One Pilots
Altri musicisti
  • Greg Wells – tastiera, sintetizzatore, programmazione
Produzione

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifiche settimanali[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2013) Posizione
massima
Corea del Sud[7] 83
Giappone[8] 62
Stati Uniti (alternative)[6] 10
Stati Uniti (rock)[6] 15
Classifica (2015) Posizione
massima
Stati Uniti[6] 21
Stati Uniti (digital)[6] 9
Classifica (2016) Posizione
massima
Australia[9] 51
Australia (digital)[9] 32
Belgio (Fiandre)[10] 95
Belgio (Vallonia)[10] 176
Canada[6] 29
Irlanda[11] 24
Italia[12] 91
Paesi Bassi[10] 62
Regno Unito[13] 46

Classifiche di fine anno[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2015) Posizione
Stati Uniti[14] 119
Classifica (2016) Posizione
Stati Uniti[15] 38
Classifica (2017) Posizione
Stati Uniti[16] 74
Stati Uniti (rock)[17] 12
Classifica (2018) Posizione
Stati Uniti[18] 77
Stati Uniti (rock)[19] 6
Classifica (2018) Posizione
Stati Uniti (rock)[20] 72

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Gold/Platinum, Music Canada. URL consultato il 12 marzo 2017.
  2. ^ (EN) BRIT Certified, BPI. URL consultato il 24 dicembre 2016.
  3. ^ a b (EN) Twenty one pilots – Gold & Platinum, Recording Industry Association of America. URL consultato il 16 marzo 2019.
  4. ^ (EN) Vessel - Twenty One Pilots, su AllMusic, All Media Network. URL consultato il 30 novembre 2014.
  5. ^ (EN) twenty | one | pilots - Vessel: Album Review, Idobi.com, 8 gennaio 2013. URL consultato il 30 novembre 2014.
  6. ^ a b c d e f (EN) Twenty One Pilots - Chart history, Billboard. URL consultato il 5 gennaio 2016.
  7. ^ (KR) Gaon Album Chart - 2013년 1월 3주차, Gaon Chart. URL consultato il 30 novembre 2014 (archiviato dall'url originale il 2 febbraio 2014).
  8. ^ (JA) トゥエンティ・ワン・パイロッツの作品, Oricon. URL consultato il 23 maggio 2015.
  9. ^ a b (EN) Chartifacts, in The ARIA Report, nº 1366, Australian Recording Industry Association, 9 maggio 2016.
  10. ^ a b c (NL) Twenty One Pilots - Vessel, Ultratop. URL consultato il 29 agosto 2016.
  11. ^ (EN) Twenty One Pilots - Vessel - Music Charts, aCharts.us. URL consultato il 29 agosto 2016.
  12. ^ Database Top of the music, su fimi.it. URL consultato il 3 gennaio 2017.
  13. ^ (EN) Twenty One Pilots, Official Charts Company. URL consultato il 29 agosto 2016.
  14. ^ (EN) Top Billboard 200 Albums - Year End 2015, Billboard. URL consultato il 5 gennaio 2016.
  15. ^ (EN) Top Billboard 200 Albums - Year End 2016, Billboard. URL consultato il 24 dicembre 2016.
  16. ^ (EN) Top Billboard 200 Albums - Year End 2017, Billboard. URL consultato il 19 gennaio 2018.
  17. ^ (EN) Top Rock Albums - Year End 2017, Billboard. URL consultato il 19 gennaio 2018.
  18. ^ (EN) Top Billboard 200 Albums - Year-End, Billboard. URL consultato il 24 dicembre 2018.
  19. ^ (EN) Top Rock Albums - Year-End, Billboard. URL consultato il 24 dicembre 2018.
  20. ^ (EN) Top Rock Albums - Year-End, Billboard. URL consultato il 24 dicembre 2018.
Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica