Vene renali

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vene renali
Gray1122.png
La superficie anteriore dei reni, che mostra le aree di contatto con le strutture adiacenti.
Kidney PioM.png
Anatomia del Gray (EN) Pagina 679
Nome latino venae renales
Sistema Apparato circolatorio
Distretto drenato Rene
Vasi accolti Vene interlobari
Confluisce in Vena cava inferiore
Arteria Arterie renali
Identificatori
MeSH Renal+Veins
A07.231.908.752
TA A12.3.09.009
FMA 70899 e 14334

Le vene renali sono le vene che drenano i reni. Sboccano nella vena cava inferiore.

Solitamente è unica per ciascun rene, ma non è infrequente trovare più di una vena per ciascun organo.[1]

Si divide in due rami prima di penetrare nel rene:

  • il ramo anteriore, che riceve il sangue refluo dalla porzione anteriore del rene;
  • il ramo posteriore, che riceve il sangue dalla regione posteriore.

Spesso ciascuna vena possiede un ramo da cui riceve il sangue refluo dall'uretere.

Asimmetrie[modifica | modifica wikitesto]

Dal momento che la vena cava inferiore non è in posizione mediana, ma spostata sulla destra, la vena renale sinistra è generalmente più lunga della destra; essa inoltre riceve spesso altre vene:[2]

I corrispettivi del lato destro di queste vene drenano invece direttamente nella vena cava.

Patologia[modifica | modifica wikitesto]

Malattie associate alla vena renale includono la trombosi della vena renale (RVT) e la sindrome dello schiaccianoci o sindrome da intrappolamento della vena renale.

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]