Velikie Luki

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Velikie Luki
località abitata
Вели́кие Лу́ки
Velikie Luki – Stemma Velikie Luki – Bandiera
Velikie Luki – Veduta
Localizzazione
StatoRussia Russia
Circondario federaleNordoccidentale
Soggetto federaleCoat of Arms of Pskov Oblast.svg Pskov
RajonCoat of Arms of Velikoluksky rayon (Pskov oblast).png Velikolukskij
Territorio
Coordinate56°20′N 30°32′E / 56.333333°N 30.533333°E56.333333; 30.533333 (Velikie Luki)Coordinate: 56°20′N 30°32′E / 56.333333°N 30.533333°E56.333333; 30.533333 (Velikie Luki)
Altitudine100 m s.l.m.
Superficie57 km²
Abitanti104 979 (2002)
Densità1 841,74 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale182100–182115
Prefisso81153
Fuso orarioUTC+3
Cartografia
Mappa di localizzazione: Federazione Russa
Velikie Luki
Velikie Luki
Sito istituzionale

Velikie Luki (in russo: Великие Луки?[1] anche traslitterata come Velikiye Luki, Velikije Luki) è una città della Russia occidentale, situata sul fiume Lovat' nella parte meridionale dell'oblast' di Pskov, di cui è la seconda città per importanza nonché capoluogo del Velikolukskij rajon.

Velikie Luki è una città alla gloria militare un onore conferitogli a causa del coraggio e dell'eroismo che i suoi abitanti hanno mostrato durante la seconda guerra mondiale.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La città viene citata per la prima volta in una cronaca scritta nell'anno 1166 come Luki[2]. Dal XII secolo, Luki faceva parte della Repubblica di Novgorod. Nel 1211, in seguito alla costruzione di una fortezza, acquista anche una certa importanza strategica nello scacchiere russo del tempo, a difesa delle città di Pskov e Velikij Novgorod dagli attacchi dal sud[2]. Nel 1478 lo zar Ivan il Grande la incorpora nel territorio del Granducato di Mosca. Nel corso della riforma amministrativa portata avanti da Pietro il Grande nel 1708, la città fu incluso nel Governatorato di Ingermanland (noto dal 1710 come Governatorato di San Pietroburgo).

Nel 1777 riceve lo status di città.

Durante la seconda guerra mondiale, a causa della sua posizione geografica, la città è stata teatro di pesanti scontri tra l'Armata Rossa e la Wehrmacht tra il 1941 e il 1942, che la portarono ad una distruzione pressoché totale.

La città è un nodo ferroviario di discreta rilevanza, posto sulla linea tra Mosca e Riga.

Nel 2016, la città ha celebrato l'850º anniversario della sua prima menzione. La città ha segnato l'evento con festival e mostre storiche.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Fonte: mojgorod.ru

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

Velikie Luki è una città di confine: 80 km dal confine con la Bielorussia e 200 km dalla Lettonia. La città si trova a 313 km a sud-est di Pskov 445 km a ovest di Mosca, nei limiti della pianura di Lovatskoy, sulle rive del fiume Lovat (il bacino del lago Ilmen).

Clima[modifica | modifica wikitesto]

Fonte: WorldClimate.com

  • Temperatura media annua: 4,8 °C
  • Temperatura media del mese più freddo (gennaio): -8,0 °C
  • Temperatura media del mese più caldo (luglio): 17,7 °C
  • Precipitazioni medie annue: 555 mm

Economia[modifica | modifica wikitesto]

Industria[modifica | modifica wikitesto]

Velikie Luki è una città industriale, con diverse imprese nel settore della costruzione di macchine. Producono macchine per l'industria del legno, apparecchiature elettrotecniche e batterie. C'è un laboratorio per riparare carrozze ferroviarie e locomotive. Ci sono anche imprese di legname, tessile e industrie alimentari, così come la produzione di mattoni. L'industria alimentare nel 2010 è stata responsabile della produzione del 24,8% di tutta la produzione industriale e l'industria elettrotecnica ha prodotto il 15% della produzione[3].

Trasporto[modifica | modifica wikitesto]

Velikie Luki è un importante snodo ferroviario. Si trova sul tratto che collega Mosca con Riga e Toropets e Ostaškov con Bologoe. Un'altra linea ferrovia collega Velikie Luki a Nevel', dove si divide in due linee ferroviarie, entrambe in direzione sud-est verso la Bielorussia: una linea per Vitebsk e un'altra per Grodno via Polotsk e Molodechno .

L'autostrada M9 che collega Mosca con Riga aggira Velikie Luki, che ha accesso all'autostrada. Altre strade collegano Velikie Luki con Novosokol'niki, con Nevel' e con Porchov via Loknja.

La città è servita dall'aeroporto Velikie Luki.

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Nel distretto sono presenti sette monumenti classificati come patrimonio culturale e storico di importanza federale e trentatré monumenti di importanza locale[4]. I monumenti federali comprendono la chiesa di Kazan costruita nel XIX secolo e i bastioni, i più antichi dei quali risalgono al XII secolo.

I due musei di Velikie Luki sono il Velikiye Luki Local Museum, che espone collezioni di interesse locale, e il Ivan Vinogradov Museum-House, che si trova nella casa appartenuta ai genitori del matematico Ivan Vinogradov. La casa fu restaurata negli anni '70 con l'aiuto di Vinogradov stesso. Ha vissuto qui prima di trasferirsi a studiare a San Pietroburgo[5].

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Velikie Luki è nota per le gare di ballooning, che si tengono ogni anno nella città dal 1996. Dal 1999, le competizioni sono state riconosciute a livello internazionale[6].

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

La città di Velikie Luki è gemellata con:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ ISBN 530900257X. Г. П.  Смолицкая. "Топонимический словарь Центральной России". "Армада-Пресс", 2002 (G. P. Smolitskaya. Toponymic Dictionary of Central Russia. Armada-Press, 2002)
  2. ^ a b Энциклопедия Города России, Moscow, Большая Российская Энциклопедия, 2003, p. 63, ISBN 5-7107-7399-9.
  3. ^ (RU) Промышленность, Портал муниципальных образований Псковской области. URL consultato il 14 ottobre 2012.
  4. ^ (RU) Великолукский краеведческий музей, Российская сеть культурного наследия. URL consultato il 14 ottobre 2012.
  5. ^ (RU) Мемориальный дом-музей академика И.М.Виноградова, Российская сеть культурного наследия. URL consultato il 14 ottobre 2012.
  6. ^ (RU) Воздухоплаватели со всего мира соберутся в Великих Луках, RIA Novosti, 8 giugno 2012. URL consultato il 14 ottobre 2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]


Stemma dell'Oblast' di Pskov Città dell'Oblast' di Pskov Bandiera della Russia
Capoluogo: Pskov

Dno | Gdov | Nevel' | Novoržev | Novosokol'niki | Opočka | Ostrov | Pečory | Porchov | Pustoška | Pytalovo | Sebež | Velikie Luki

Controllo di autoritàVIAF (EN127850830 · LCCN (ENn81056544 · GND (DE4359073-1 · WorldCat Identities (ENn81-056544
Russia Portale Russia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Russia