Valle Belbo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Valle Belbo
Castelnuovo Calcea from San Marzano Oliveto.jpg
Panorama da Castelnuovo Calcea verso San Marzano Oliveto con veduta sul Monte Rosa, Valle Belbo
StatiItalia Italia
RegioniPiemonte Piemonte
ProvinceAsti Asti, Cuneo Cuneo, Alessandria Alessandria
Località principaliNizza Monferrato, Canelli, Costigliole d'Asti, Santo Stefano Belbo, Castagnole delle Lanze, Neive, Montegrosso d'Asti, Incisa Scapaccino, Mombercelli
FiumeBelbo
Cartografia
Mappa della Valle

La Valle Belbo è una valle del Basso Piemonte, situata lungo il corso dell'omonimo torrente.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

La valle attraversa, dal confine con la Provincia di Savona, il Sud della Provincia di Asti e in parte minore le provincie di Cuneo e Alessandria. Sorge in una zona famosa per la produzione di vino e presenta meravigliosi panorami collinari e vignaioli monferrini e langaroli. Il territorio è ricco di fossili.

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

Nel corso della storia, la Valle Belbo è stata più volte devastata da pesanti e disastrose alluvioni, come nel 1948, 1968, e più recentemente nel 1994, causate dall'esondazione del Belbo e dei suoi principali tributari come il Rio Nizza.

La valle è compresa nel territorio di Monferrato, Langhe e Roero divenuto nel giugno del 2014 Patrimonio mondiale dell'umanità dell'UNESCO, perché attraversa e definisce un'area cruciale dove si incontrano e dialogano le Langhe, l'Astigiano e l'Alto Monferrato; il progetto nacque a Canelli e fu presentato a più riprese e in diverse località fra le quali Nizza Monferrato.

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Paesaggio vitivinicolo del Piemonte: Langhe, Roero e Monferrato.

La valle Belbo nella letteratura[modifica | modifica wikitesto]

Costituisce lo scenario naturale di alcune delle principali opere di Cesare Pavese e Beppe Fenoglio; se i luoghi pavesiani sono concentrati in una zona ristretta tra Santo Stefano Belbo e Canelli, quelli di Fenoglio spaziano da Canelli a Mombarcaro, nell'epico scenario della guerra partigiana.

Centri principali[modifica | modifica wikitesto]

Nizza Monferrato, con Canelli il centro più importante della Valle Belbo

Bergamasco provincia di Alessandria

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Panorama verso il Monviso da San Marzano Oliveto

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Piemonte Portale Piemonte: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Piemonte