Un giorno all'improvviso

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Un giorno all'improvviso
Lingua originaleitaliano
Paese di produzioneItalia
Anno2018
Durata88 min
Rapporto2,39:1
Generedrammatico
RegiaCiro D'Emilio
SceneggiaturaCosimo Calamini e Ciro D'Emilio
ProduttoreAndrea Calbucci e Maurizio Piazza
Casa di produzioneLungta Film in collaborazione con Rai Cinema
Distribuzione in italianoNo.Mad Entertainment
MontaggioGianluca Scarpa
MusicheBruno Falanga
Interpreti e personaggi

Un giorno all'improvviso è un film drammatico del 2018 scritto e diretto da Ciro D'Emilio, riconosciuto di interesse culturale dal Mibact. Il film con Anna Foglietta è stato selezionato in concorso nella sezione "Orizzonti" alla 75ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia.[1]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Miriam e Antonio sono madre e figlio e vivono insieme in un modesto appartamento della provincia di Napoli. Miriam è affetta da disturbi mentali, a causa dei quali assume diversi farmaci, e Antonio, che ha appena 16 anni, si prende cura di lei, dividendosi tra la casa, il lavoro notturno come benzinaio e la militanza nella locale squadra di calcio. Inoltre, madre e figlio coltivano insieme la terra lasciata loro dal nonno, vendendone i prodotti a commercianti del posto. Il padre di Antonio, Carlo, si è rifiutato di riconoscere il figlio e ha anzi pagato perché sparisse per sempre dalla sua vita. Miriam non si è però rassegnata alla fine della relazione con l'uomo e per questo si reca spesso nel bar da lui gestito o sotto la sua abitazione, cercando inutilmente di parlargli o comunque di attirare la sua attenzione. I comportamenti della donna, per di più, mettono in allarme i servizi sociali, che minacciano di separare madre e figlio, in quanto non in grado di prendersi cura l'uno dell'altra.

La vita di Miriam e di Antonio potrebbe andare incontro a un'importante svolta quando il ragazzo, che ha rinunciato anche all'amore pur di stare accanto alla madre, supera il provino per una squadra di calcio di Serie A. Miriam accetta la proposta di trasferirsi, ma prima vuole salutare per l'ultima volta Carlo, dal quale si reca con una cesta di prodotti della sua terra. La donna viene però respinta in malo modo e, dopo aver accusato il figlio di essere il vero responsabile della situazione, rientra a casa e si suicida, lasciando Antonio solo e disperato.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

In Italia il film è distribuito dalla No.Mad Entertainment srl a partire dal 29 novembre 2018.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ labiennale.org, https://www.labiennale.org/it/cinema/2018/selezione-ufficiale/orizzonti/un-giorno-all%E2%80%99improvviso.
  2. ^ Accademia del Cinema Italiano - Premi David di Donatello, su www.daviddidonatello.it. URL consultato il 30 giugno 2019.
  3. ^ CANDIDATURE 2019, su Nastri d'Argento. URL consultato il 30 giugno 2019.
  4. ^ SUDESTIVAL XX - Vince "Un Giorno all'Improvviso" di Ciro D'Emilio, su cinemaitaliano.info.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema