Umberto Cappuzzo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Umberto Cappuzzo
Generale Umberto Cappuzzo.jpg
30 aprile 1922 – 13 maggio 2014
Nato aGorizia
Morto aRoma
Dati militari
Paese servitoItalia Italia
Forza armataEsercito Italiano
ArmaFanteria; Arma dei Carabinieri
Anni di servizio1942 - 1985
GradoGenerale di corpo d'armata
GuerreSeconda Guerra Mondiale
CampagneCampagna di Libia
BattaglieBattaglia di El Alamein
Comandante diDivisione meccanizzata "Folgore", Arma dei Carabinieri, Stato Maggiore dell'Esercito Italiano
DecorazioniCavaliere di gran croce dell'O.M.R.I.
Studi militariAccademia militare di Modena
Altre carichepolitico
voci di militari presenti su Wikipedia
Umberto Cappuzzo
Sen Umberto Cappuzzo.jpg

Senatore della Repubblica Italiana
Legislature X-XI
Gruppo
parlamentare
DC
Circoscrizione Sicilia
Collegio Termini Imerese-Cefalù
Sito istituzionale

Dati generali
Professione Militare

Umberto Cappuzzo (Gorizia, 30 aprile 1922Roma, 13 maggio 2014) è stato un generale e politico italiano, ex comandante generale dell'Arma dei Carabinieri.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Combattente della seconda guerra mondiale, tra i ranghi del 66º Reggimento Fanteria ha preso parte alla campagna di Libia durante la quale fu fatto prigioniero a El Alamein. Terminata la guerra, con il grado di capitano presta servizio presso il 6º Reggimento Fanteria, per poi assumere nuovi incarichi allo Stato Maggiore dell'Esercito sino alla promozione al grado di tenente colonnello. Promosso colonnello il 31 dicembre 1967, è stato Comandante del 114º Reggimento Fanteria “Mantova”. Nel 1970 ricopre l'incarico di addetto militare per la Difesa a Mosca. Promosso generale di brigata nel 1973, tra i vari incarichi ricoperti fu Capo del IV Reparto dello Stato Maggiore della Difesa e Capo dell'Ufficio del Capo di Stato Maggiore della Difesa. Ricevuto l'avanzamento a generale di divisione il 31 dicembre 1976, resse il comando della Divisione meccanizzata "Folgore". Il 5 agosto 1979 fu promosso generale di corpo d'armata. Dal 1º febbraio 1980 al 13 settembre 1981 è stato Comandante generale dell'Arma dei Carabinieri.

Successivamente è stato capo di Stato Maggiore dell'Esercito dal 1981 al 1985.

Nel 1987 è stato eletto Senatore della Repubblica nella X e nell'XI Legislatura per la Democrazia Cristiana, eletto in Sicilia, fino al 1994. Vice presidente della Commissione Difesa dal 1992 al 1994[1].

Il generale Cappuzzo è stato Presidente onorario dell'"Associazione Nazionale Reduci dalla Prigionia, dall'internamento e dalla Guerra di Liberazione e loro familiari".[2]

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere di gran croce dell'Ordine al merito della Repubblica italiana - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di gran croce dell'Ordine al merito della Repubblica italiana
Medaglia Mauriziana al merito di 10 lustri di carriera militare - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia Mauriziana al merito di 10 lustri di carriera militare
Croce al merito di guerra - nastrino per uniforme ordinaria Croce al merito di guerra
Medaglia militare al merito di lungo comando (20 anni) - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia militare al merito di lungo comando (20 anni)
Croce d'oro per anzianità di servizio (ufficiali e sottufficiali, 40 anni) - nastrino per uniforme ordinaria Croce d'oro per anzianità di servizio (ufficiali e sottufficiali, 40 anni)

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN72869382 · SBN IT\ICCU\RAVV\007050 · LCCN (ENn86044934 · WorldCat Identities (ENn86-044934