Tony Smith (cestista 1968)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Tony Smith
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 191 cm
Peso 84 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Ruolo Guardia
Ritirato 2002
Carriera
Giovanili
East High School
1986-1990Marquette G. Eagles
Squadre di club
1990-1995L.A. Lakers316 (1824)
1995-1996Phoenix Suns34 (189)
1996Miami Heat25 (109)
1996-1997Charlotte Hornets69 (346)
1997Saski Baskonia8 (76)
1997-1998Milwaukee Bucks7 (19)
1999-2000Lon. Apuel Sercomtel
2000-2001Rockford Lightning19
2001Atlanta Hawks6 (17)
2001Basket Rimini5 (73)
2001Guaiqueríes
2001San Lázaro
2002Phoenix Eclipse
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Charles Anton "Tony" Smith (Wauwatosa, 14 giugno 1968) è un ex cestista statunitense, professionista nella NBA, in Europa e in America Latina.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Prima del debutto da professionista, Smith cresce prima nella Wauwatosa East High School (che nel 2007 ritirò la sua maglia nº34[1]) e successivamente presso la Marquette University.

I Los Angeles Lakers lo scelsero poi alla 24ª scelta del secondo giro al draft NBA 1990: con i gialloviola californiani giocò in NBA dal 1990 al 1995, quando passò ai Phoenix Suns. Dopo un'annata divisa fra i Miami Heat e gli Charlotte Hornets, vola in Europa per la sua prima esperienza fuori dai confini natii, iniziando la stagione 1997-98 con la maglia del Tau Vitoria: dopo 8 partite tuttavia viene tagliato a favore di Elmer Bennett. Nella restante parte gioca 7 partite con i Milwaukee Bucks.

Nel 1999 si accasa con i brasiliani del Londrina Apuel Sercomtel, salvo poi tornare in patria ai Rockford Lightning (campionato CBA). Durante l'anno 2001 vive la ultima sua parentesi in NBA (complessivamente vi è sceso in campo in 457 occasioni) giocando 6 match con gli Atlanta Hawks. Approda dunque in Italia firmando un contratto a stagione in corso in serie A1 con il Basket Rimini[2], ma dopo 5 partite fugge negli Stati Uniti per imprecisati motivi inderogabili[3]. Dopo aver fatto tappa in Venezuela al Guaiqueríes de Margarita e nella Repubblica Dominicana al San Lázaro, concluse la sua carriera ai Phoenix Eclipse, franchigia della lega ABA.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Tosa East gives Harris, Smith high honor, in jsonline.com. URL consultato il 28 luglio 2009 (archiviato dall'url originale il 3 aprile 2007).
  2. ^ Tony Smith, Rimini punta sul vice-Magic, in gazzetta.it. URL consultato il 29 luglio 2009.
  3. ^ Vip, la fuga di Smith [collegamento interrotto], in quotidiano.net. URL consultato il 28 luglio 2009.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]